Attestati di riconoscimento al sistema di protezione civile piemontese

Attestati di riconoscimento per l’impegno e l’opera prestati per la gestione delle emergenze regionali e nazionali

Nella mattinata di sabato 26 gennaio, la Regione Piemonte ha consegnato alle associazioni di volontariato facenti parte del sistema di Protezione civile e antincendi boschivi gli attestati di riconoscimento per l’impegno e l’opera prestati nello svolgimento delle attività connesse alla gestione delle emergenze regionali e nazionali occorse negli anni 2014-2018.

 La cerimonia, che si è tenuta, presso il Palazzetto “Giovanni Falcone” di Leinì, avvenuta alla presenza dell’assessore alla Protezione civile, Alberto Valmaggia, del vice prefetto di Torino, del sindaco di Leinì, Gabriella Leone e del presidente della Fondazione Crt, Giovanni Quaglia. A chiudere i lavori è stato il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino.

 A essere premiati sono stati il Coordinamento regionale del volontariato, il Corpo volontari antincendi boschivi del Piemonte, l’Ispettorato Piemonte e Valle d’Aosta dell’ANC (Associazione Nazionale Carabinieri), i Coordinamenti sezioni piemontesi dell’ANA (Associazione Nazionali Alpini), il Comitato regionale Piemonte dell’ANPAS, il Comitato regionale del Piemonte della Croce Rossa, il Soccorso Alpino e Speleologico piemontese.

 “Sono particolarmente lieto – ha dichiarato il presidenteChiamparino – di consegnare questi attestati di riconoscimento agli uomini e alle donne del sistema regionale di Protezione civile e antincendi boschivi. Il Piemonte è un territorio vulnerabile dal punto di vista idrogeologico, cui si aggiungono gli incendi boschivi che ciclicamente devastano zone del nostro territorio. La presenza di tanti volontari che gratuitamente e con abnegazione prestano il loro lavoro è per noi garanzia di efficienza ed efficacia. I loro interventi spesso hanno evitato che una situazione di crisi si trasformasse in tragedia. Il nostro è un sistema di eccellenza, riconosciuto a livello nazionale, come dimostra il fatto che spesso viene coinvolto anche in caso di emergenze in altre regioni. Ci è sembrato quindi giusto che questa amministrazione desse un forte segnale di gratitudine a tutti coloro che in questi anni hanno operato a tutela della collettività”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 “La consegna degli attestati di riconoscimento all’impegno dimostrato dai volontari di Protezione civile – ha aggiuntol’assessore Alberto Valmaggia - porta con sé un valore etico e morale che non va sottovalutato. Con questo gesto la Regione Piemonte intende ringraziare i tantissimi volontari che, sottraendo tempo a sé stessi e alle loro famiglie, contribuiscono a rendere più sicuro il nostro territorio, nonché ad aiutare altre realtà, non solo piemontesi, che si trovano in difficoltà. Se negli ultimi anni il Piemonte ha affrontato le calamità naturali che lo hanno colpito senza incorrere nei tragici bilanci del passato, non è solamente grazie alle opere infrastrutturali che nel tempo si sono costruite, ma è anche grazie all’esperienza, alla dedizione e alla tenacia di queste donne e di questi uomini a cui il Piemonte deve molto.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 5.094 casi in Piemonte: il trend si stabilizza, cauto ottimismo dall'ospedale Maggiore

  • Coronavirus: in Piemonte rimandati bollo, assicurazione, revisione e scadenza dei documenti

  • Coronavirus, dopo l'ordinanza della Regione l'annuncio di Conte: chiusa ogni attività produttiva non necessaria

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus: in Piemonte oltre 5700 casi positivi, 5 nuovi decessi a Novara

  • Coronavirus: a Novara è morto il prof. Eugenio Inglese, storico medico del Maggiore

Torna su
NovaraToday è in caricamento