Martina Desogus è la miglior studente dell'anno di Borgomanero

La giovane frequenta il liceo Galileo Galilei e ha concluso l'anno con una media altissima

E' Martina Desogus ad aggiudicarsi il titolo di "Studente dell'anno 2019". La giovane, che frequenta la quarta del liceo delle scienze umano Galileo Galilei ha concluso l'anno con una media del 9.67.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La proclamazione è avvenuta nella mattinata di sabato 22 giugno nel salone d’onore di Villa Marazza, alla presenza degli assessori Francesco Valsesia, Annalisa Beccaria, del consigliere Massimo Zanetta e del direttore della Fondazione Giovanni Cerutti.
La cerimonia ha visto la premiazione anche dei migliori studenti residenti in Borgomanero di ogni Istituto scolastico di ordine superiore: Alice Travaglia, (Liceo Scientifico Galileo Galilei), Giulia Serafini (Liceo Linguistico Galileo Galilei), Elisa Valloggia (Liceo delle Scienze Umane “Don Bosco”), Linda Sacco (Liceo Linguistico Marcelline di Arona), Carla Anyelina Encarnacion (Enaip di Arona), Alessandro Rattone (ITI L. da Vinci - tecnologico), Lorenzo Valloggia (ITI L. da Vinci - economico). Encomio, perché già premiate nella
scorsa edizione, a Giulia Valsesia (Liceo Scienze Umane Galileo Galilei) e Giulia Basso (Liceo Linguistico Galileo Galilei). Per lo “Studente Junior” riservato alle Medie “Gobetti”, al primo posto, pari merito: Rebecca Facchin, Caterina Giacometti e Giulia Quattrini. Secondo posto, ex aequo, per Arianna Antonioli e Sofia Salvato. Al terzo posto, anche in questo caso in coabitazione, Sara Vianello, Sara Fornara Erbetta e Beatrice Bernardelli.
Premiati con una menzione speciale, da parte della dott.ssa Paola Crociera del Medio Novarese Ambiente s.p.A., anche i ragazzi della 3 grafici ITI “L. Da Vinci” per la realizzazione, coordinati dal professor Palladino e dalla professoressa Arpaia, del video (presentato all’inizio della cerimonia) sulla spiegazione delle modalità della raccolta differenziata. Compiaciuti gli Assessori Valsesia: "E’ una grande soddisfazione per la Città avere tantissimi giovani che si impegnano nello studio. Il premio, a cui l’amministrazione tiene moltissimo, costituisce, da un lato, il giusto riconoscimento per quegli studenti che si sono applicati nello studio e non solo, dall’altro, vuole rappresentare simbolicamente uno stimolo per tutti gli studenti che frequentano le scuole borgomaneresi e del territorio. Per la prima volta si è scelto di svolgere la cerimonia presso la biblioteca Marazza, in quanto quel luogo ha un valore altamente rappresentativo ed è per definizione la Casa della Cultura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

  • Novara, le mascherine gratuite si ritirano in farmacia

  • Tragedia a Romagnano Sesia, 22enne annegato nel Sesia

  • Novara, c'è la data ufficiale di apertura del supermercato Aldi in corso della Vittoria

Torna su
NovaraToday è in caricamento