Lotta allo spaccio fra i ragazzi: arrivano i cani antidroga sui bus di Novara

Il sindaco Canelli ha evidenziato diversi episodio di maleducazione da parte dei ragazzi

Mettere fine a un problema che purtroppo riguarda diversi giovani che frequentano la scuola. Il sindaco Alessandro Canelli ha annunciato le iniziative mirate a contrastare spaccio e consumo di droga: “Controlli più frequenti e severi per prevenire spiacevoli fenomeni che si stanno diffondendo anche tra i nostri giovani”. A partire dalla prossima settimana, sui bus della Sun agli agenti della polizia locale, accompagnati da cani antidroga, sarà affidato il compito di effettuare controlli a sorpresa sui passeggeri e sul loro comportamento. “Purtroppo si stanno diffondendo episodi che riconducono a maleducazione e non rispetto delle regole. Un fenomeno che è doveroso cercare di arginare”. L’iniziativa rientra nel progetto “Scuole Sicure”, predisposto dal ministero degli Interni, e condiviso dal Comune di Novara che si sta concentrando sul contrasto alle sostanze stupefacenti nei luoghi abitualmente frequentati dai giovani, e, in modo particolare, nel tragitto che li porta da casa a scuola e viceversa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dopo esserci confrontati con le forze dell’ordine ed aver ricevuto il loro sostegno – ha aggiunto l’assessore alla Sicurezza Luca Piantanida – abbiamo predisposto una serie di iniziative per scoraggiare lo spaccio di droga in ambienti scolastici. Per questo motivo, già dai prossimi giorni, gli agenti della polizia locale, con cani antidroga, si recheranno all’entrata delle scuole e saliranno sui bus cittadini per effettuare controlli ed arginare con la massima fermezza tali fenomeni che purtroppo, ne siamo consapevoli, sono presenti sul nostro territorio. Il tutto a tutela dei nostri ragazzi. Lo spaccio è uno dei gesti più spregevoli, specie se fatto all’interno delle scuole. Tolleranza zero per i “venditori di morte” e massima attenzione a tali problematiche per debellare il problema”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Violento scontro fra auto e motocicletta: morto un centauro novarese

Torna su
NovaraToday è in caricamento