Dopo Sanremo, Bugo: c'è chi propone la cittadinanza onoraria

Qualcuno ha proposto la cittadinanza al cantante escluso dal Festival di Sanremo

A una settimana esatta dall'ultima serata del Festival di Sanremo le chiacchiere sull'eliminazione del ceranese Bugo e Morgan sono ancora freschissime. Da Cerano e provincia ha preso il via una grande macchina di solidarietà che ha difeso il cantautore che ha trascorso in paese gran parte della sua vita.

E addirittura c'è chi propone per lui la cittadinanza onoraria. "Per la carriera e per la partecipazione al Festival credo che Cristian Bugatti meriti dal Comune un titolo onorifico, - dice il ceranese Massimo Moletti - certi traguardi per un paese di meno di 7000 abitanti sono importantissimi e vanno omaggiati con un riconoscimento pubblico come lo è stato nel 2006 con il parroco uscente don Angelo Fornara. Bugo ha sempre ricordato i suo trascorsi ceranesi e ha sempre il borgo nel suo cuore quindi è stato pure sincero e onesto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A commentare questa idea è il vicesindaco Alessandro Albanese: "La cittadinanza onoraria ci sembra poco adatta per una situazione come questa, - dice anche a nome del sindaco Andrea Volpi - siamo però in contatto con il cantautore, lo abbiamo incontrato meno di due mesi fa, abbiamo chiacchierato e bevuto un caffè assieme e anche espresso la volontà di poterlo avere ospite da noi non solo come amico ma come artista. Chissà che per la Festa del paese o per il suo libro non potrà essere nostro ospite".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento