Coronavirus, come fare richiesta a Novara per i buoni spesa

Tutti i moduli e le informazioni

Il fac simile dei buoni che verranno consegnati

Partono i buoni spesa del Comune di Novara.

La Giunta comunale ha approvato la delibera "Emergenza Covid - 19 - Ordinanza Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020 - Linee di indirizzo per l'attuazione delle misure urgenti di solidarietà alimentare".

Coronavirus, in arrivo a Novara 550mila euro per i buoni spesa

Il Comune di Novara ha infatti incamerato in data 31 marzo 2020 la somma complessiva di 550.632 euro da utilizzare, come previsto dall'ordinanza della Protezione civile, per l'acquisto di generi alimentari di prima necessità presso gli esercizi commerciali che verranno elencati sul sito del Comune di Novara. 

Chi ha diritto ai buoni

Il Comune, con la delibera, ha individuato i beneficiari della misura, dando priorità ai cittadini in stato di bisogno derivante dall'emergenza Covid-19, in via prioritaria a coloro che non risultino già assegnatari di sostegno pubblico di qualunque natura. Possono quindi fare richiesta i lavoratori autonomi momentaneamente non in attività causa emergenza Covid19, i lavoratori dipendenti momentaneamente non in attività causa emergenza Covid19 e i disoccupati. Per fare richiesta è necessario dichiarare che chi presenta la domanda non abbia nessun altro mezzo di sostentamento per fronteggiare le spese alimentari e i generi di prima necessità. 
 

Il sostegno economico potrà essere richiesto da un solo componente del nucleo familiare, come risultante dallo stato di famiglia. Non è necessario presentare Isee o altra documentazione per il reddito, ma gli uffici provvederanno a fare controlli incrociati per verificare l'effetiva necessità. 

Come fare richiesta

La procedura più semplice ed immediata è quella di accedere al portale Servizi Online del Comune di Novara, registrarsi, se ancora non si è registrati (tramite codice fiscale e numero della carta di identità), chiedendo dal menù a sinistra “Mi serve il codice attivazione”. Il codice arriverà via mail. Dopodiché si potrà accedere ai servizi online dove si troverà il modulo da compilare che sarà inviato telematicamente.

Scarica il modulo per la richiesta dei buoni spesa-2

Altra possibilità è quella di scaricare i moduli stampandoli, compilandoli ed inviandoli via mail all’indirizzo covid-19.solidarietaalimentare@comune.novara.it .

Per chi invece volesse informazioni telefoniche o per supporto alla compilazione può chiamare i numeri 03213703474, 03213703501 o lo 03213703508 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 oppure scrivere all’indirizzo  covid-19.solidarietaalimentare@comune.novara.it

Dove si possono spendere i buoni

I buoni spesa potranno essere spesi esclusivamente presso gli esercizi commerciali di Novara che avranno aderito all’avviso pubblico e che saranno inseriti in un elenco pubblicato sul sito e aggiornato giorno dopo giorno. Per utilizzarlo il titolare dovrà avere con sé un documento di riconoscimento e l’attestazione/modulo di richiesta del buono per ogni eventuale verifica.

É stato infatti predisposto un apposito avviso pubblico per degli esercenti commerciali alimentari, tra cui medie e grandi strutture di vendita, i negozi di vicinato, gli operatori dei banchi alimentari dei mercati aperti, le farmacie e le parafarmacie, interessati ad aderire all'iniziativa del Comune. I commerciati che vogliono aderire possono registrarsi sul sito del Comune di Novara a questo link.

La consegna dei buoni spesa

La consegna dei buoni avverrà, dopo un contatto telefonico o via mail, ai recapiti forniti sulla richiesta tramite corriere. Attenzione alle truffe: nessun addetto è autorizzato ad entrare in casa e non viene richiesto alcun pagamento alla consegna.

Il valore di buoni

Il buono spesa ha un valore di 25 euro, viene emesso direttamente dal Comune di Novara, è nominale, con tanto di codice fiscale dell’assegnatario e con contrassegni che ne consentono il controllo e ne impediscono la contraffazione. Il buono non si può cedere, non dà diritto al resto e si potrà spendere entro il 31 luglio 2020. Ad ogni nucleo richiedente avente diritto verranno erogati 150 euro, per il primo componente del nucleo familiare, e 100 euro per ogni successivo componente del nucleo familiare.

Le difficoltà nel fare richiesta

La somma complessiva dei buoni di 550mila euro garantirà, secondo i calcoli del Comune di Novara, la spesa alimentare per i novaresi in difficoltà per due o tre settimane. A domenica 5 aprile infatti le domande inviate, nonostante il portale non fosse ancora attivo, sono state più di 900.

L'invio esclusivamente telematico delle richieste però, dovuto anche alle norme di sicurezza necessarie per il contenimento del coronavirus, ha messo in difficoltà numerosi cittadini che non hanno i mezzi e le capacità per poter presentare la domanda. Gli uffici comunali sono inondati di chiamate: il Comune assicura che entro pochi giorni i primi buoni saranno consegnati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Tragedia a Romagnano Sesia, 22enne annegato nel Sesia

  • Le spiagge più belle del Lago D'orta

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

  • Novara, le mascherine gratuite si ritirano in farmacia

Torna su
NovaraToday è in caricamento