Tre cortometraggi novaresi protagonisti sul grande schermo per "Too short to wait"

Sono "In principio" di Daniele Nicolosi, girato a Cameri, "Amnesia" di Marco Paracchini, in cui un uomo si sveglia all'interno di una vecchia dimora senza ricordare nulla, e "Il ragazzo con la valigia" di Enrico Omodeo Salè

Amnesia di Marco Paracchini

Da mercoledì 6 a domenica 10 febbraio torna il consueto appuntamento con "Too short to wait - Anteprima Spazio Piemonte", a inaugurare il percorso verso la 18ª edizione del gLocal Film Festival (dal 5 al 10 marzo, al Museo del Cinema - Massimo di Torino).

"Too short to wait", rassegna dedicata ai cortometraggi piemontesi, presenterà alla sala Il Movie (via Cagliari 40/e, Torino) tutti i corti iscritti alle sezioni Spazio Piemonte e Torino Factory, di cui solo alcuni accederanno alla fase finale del gLocal.

In totale 129 cortometraggi - di cui 111 iscritti a Spazio Piemonte, sezione competitiva riservata alle opere piemontesi sotto i 30’ realizzate nel 2018 (provenienti quest’anno da tutte le province) e 18 alla 2ª call di Torino Factory, progetto che punta a fare scouting di talenti del videomaking under 30 - per una 5 giorni di corti che è da sempre un’occasione di coinvolgimento e scoperta per il pubblico, oltre che di formazione per i professionisti della settima arte e per coloro che vogliono cimentarsi in questo settore.

Tra i corti in gara, 43 sono proposti in anteprima assoluta, a cui si sommano le 18 proiezioni inedite di Torino Factory. Quasi 1500 minuti di proiezioni sul grande schermo con corti narrativi, videoclip, documentari brevi e animazione che affrontano temi diversi come la custodia e riscoperta del territorio, delle sue genti e tradizioni, la musica, la vita carceraria, lo sport e il cyberbullismo. Storie vere o inventate che superano i confini regionali nei molti casi in cui i registi hanno scelto di narrare culture e luoghi differenti gettando il proprio sguardo all’estero.

Le 5 opere brevi più votate dal pubblico e le 15 selezionate dalle curatrici Chiara Pellegrini e Roberta Pozza comporranno la rosa dei 20 che accederanno al 18° gLocal Film Festival e gareggeranno per i premi del concorso Spazio Piemonte. In palio il premio Torèt Miglior Cortometraggio (1500 euro), il Premio Ods - Miglior Attore, Premio Ods - Miglior Attrice e Miglior Corto d'Animazione assegnati dalla giuria di professionisti del campo, oltre ai premi speciali dei partner Cinemaitaliano.info, Scuola Holden, Machiavelli Music, Seeyousound Music Film Festival e il Premio del Pubblico.

Il novarese è protagonista in 3 opere che vedono rappresentata la provincia da registi spesso dello stesso territorio. Mercoledì 6 febbraio appuntamento con "In principio" di Daniele Nicolosi, girato a Cameri, ambientato in un mondo post apocalittico e "Amnesia" di Marco Paracchini, in cui un uomo si sveglia all'interno di una vecchia dimora senza ricordare nulla. Il corto è stato girato presso Casa Bossi di Novara. Domenica 10 febbraio è la volta di "Il ragazzo con la valigia" del regista novarese Enrico Omodeo Salè. Prodotto dalla novarese Atelier Produzioni e girato a Novara descrive un mondo governato dalle "autorità" in cui alcuni ragazzi sono obbligati a etichettare tutto quello che li circonda.

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Come realizzare un barbecue in muratura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

  • Ghemme, punto da un insetto: tenta di salvarsi ma muore il giorno dopo

Torna su
NovaraToday è in caricamento