Novara, piano della sosta Musa prorogato per altri 8 anni

Polemiche in consiglio comunale

Il piano della sosta Musa non ha dato gli incassi sperati, quindi sarà prorogato.

É questa la motivazione che ha portato, in una concitata seduta del consiglio comunale del 24 dicembre, all'allungamento della convenzione per i parcheggi a pagamento. La scadenza della convenzione era prevista il 1 febbraio 2024, ma sarà prorogata fino 1 febbraio 2032.

Questo perchè, secondo quando spigato dal sindaco Canelli e dall'assessore alla mobilità Luca Piantanida, gli incassi della società Nord Ovest parcheggi non sono stati quelli previsti, anzi, il passivo sarebbe di quasi 500mila euro. La società Nord Ovest parcheggi è partecipata per il 49% dalla Sun: per questo, ha detto Canelli, è necessario evitare il fallimento del piano della sosta perchè potrebbe portare ad un fallimento dell'azienda dei trasporti novaresi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le polemiche non sono mancate: il Pd ha fatto notare che la campagna elettorale dell'attuale amministrazione era stata centrata proprio sull'abolizione del Musa, mentre sindaco e assessore hanno spiegato che il problema è stata proprio la scelta della precedente amministrazione Ballarè di far partecipare Sun al Musa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, le previsioni: quando potrebbero azzerarsi i contagi a Novara e in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte 29 nuovi decessi, 38 pazienti guariti e altri 144 “in via di guarigione”: i casi totali sono 7.228

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

  • "I malati di coronavirus potrebbero essere curati a casa, ma non ci sono i farmaci". Il racconto di un medico di base novarese

Torna su
NovaraToday è in caricamento