Prossima fermata Teatro Coccia: prezzi agevolati e navette dedicate per andare a teatro

Prosegue l'iniziativa con cui il teatro si fa itinerante e coinvolge il territorio

Foto di archivio

Prosegue l’iniziativa Prossima Fermata Teatro Coccia, con cui il teatro si fa itinerante e coinvolge il territorio.

Nel pomeriggio di lunedì 4 febbraio il presidente della Provincia Federico Binatti, con il consigliere Ivan De Grandis - sostenitori dell’iniziativa con Comune di Novara, Sun e Atl, sin dalle prime fasi - hanno invitato i rappresentanti delle amministrazioni comunali della provincia di Novara ad un incontro con il direttore del teatro Corinne Baroni per descrivere il progetto.

Ai sindaci e agli assessori presenti è stata presentata l’iniziativa nelle sue due fasi: in un primo momento la direzione del teatro, accompagnata da artisti, registi, protagonisti della stagione è disponibile a incontrare nelle sale comunali, messe a disposizione dalle amministrazioni del territorio, cittadini, associazioni, pro loco… per raccontare gli spettacoli nel calendario 2018-2019 del Teatro Coccia e renderli così più vicini al pubblico: in un secondo momento chi vorrà partecipare agli spettacoli presentati, potrà usufruire di un servizio di "navetta" - realizzato in collaborazione con l’azienda di trasporti Sun - che lo conduca dalla propria città al Teatro Coccia e ritorno. Il tutto con un costo agevolato nel quale è compreso sia il trasporto sia il costo del biglietto per lo spettacolo.

Un progetto pensato per chi per varie ragioni non ha possibilità di spostarsi in autonomia o chi preferisce la comodità di un trasporto pubblico condiviso.

I prossimi titoli che godono della possibilità di questo servizio sono "Le nozze di Figaro" (15 e 17 febbraio), "Ciclo Beethoven: Capitolo I" (19 febbraio), "Galà belcantistico" (26 marzo), "Otello" (30 e 31 marzo), "La Traviata" (3 e 5 maggio).

Grande interesse e immediata adesione all’iniziativa da parte dei presenti. Si stanno, inoltre, gettando le basi per sottoscrivere una convenzione tra il Teatro e le amministrazioni perchè possano (in maniera ponderata sulla base del numero degli abitanti) contribuire alle spese del trasporto, in modo da fornire una collaborazione concreta e un servizio culturale di alta qualità ai propri cittadini.

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Come realizzare un barbecue in muratura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

  • Ghemme, punto da un insetto: tenta di salvarsi ma muore il giorno dopo

Torna su
NovaraToday è in caricamento