Trecate, una scultura per ricordare i profughi di Brentonico

Il Comune di Brentonico (TN) ha voluto donare una scultura in legno in ricordo dei tragici avvenimenti di un secolo fa

Trecate è uno dei tanti Comuni che hanno accolto i profughi e gli internati di Brentonico durante la prima guerra mondiale: donne, bambini ed anziani in poche ore vennero sfollati verso destinazioni a loro sconosciute ed alcuni arrivarono nella località piemontese.

In segno di amicizia e di gratitudine alla comunità trecatese, il Comune di Brentonico (TN) ha voluto donare una scultura in legno in ricordo dei tragici avvenimenti di un secolo fa e in continuità con i valori espressi nel Patto di amicizia firmato il 22 ottobre 2017.

"L’Amministrazione comunale è grata ai colleghi di Brentonico per aver deciso di omaggiare la nostra città con un dono così prezioso – ha dichiarato l’assessore ai Gemellaggi Roberto Minera –  Per questo abbiamo deciso di ricambiare il pensiero con un quadro che rappresenta un mestiere della nostra tradizione risicola: la mondina. È anche attraverso scambi culturali e artistici che si alimentano amicizie come quella tra i nostri Comuni destinata in questo modo a durare a lungo".

Potrebbe interessarti

  • Aperitivo a Novara: 6 locali da non perdere

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • L'Ordine dei medici contro la "fuga" all'estero dei giovani dottori

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Ghemme, punto da un insetto: tenta di salvarsi ma muore il giorno dopo

  • Geometra scomparso a Bellinzago: l'appello della famiglia

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento