10 consigli per un'abbronzatura perfetta

Una guida per ottenere quella pelle dalla tinta dorata che sogni durante tutto l'anno

Estate è sinonimo di abbronzatura per molti amanti del sole, perché fa subito la pelle più bella e compatta, nascondendo anche qualche imperfezione cutanea che ci tormenta.

Il sole è vita, porta buonumore e permette di fare il pieno delle formidabili proprietà della vitamina D; i suoi raggi portano il corpo a produrre melanina, il pigmento naturale da cui dipende il colore della carnagione e fa scurire l'epidermide come difesa.
Però il sole può essere anche dannoso, se ci si espone senza protezione alcuna o in maniera eccessiva può causare tumori della pelle e altre serie malattie cutanee. Quindi è tua responsabilità informarti bene per conoscerne i pericoli e preservare la salute, godendo dei benefici.
 

  1. Prepara all'esposizione la pelle facendo uno scrub per togliere le cellule morte e mantieni l'abitudine di esfoliare tutto il corpo, in modo che si abbronzi uniformemente. 
  2. Se devi depilarti, qualsiasi metodo tu scelga, lascia che la pelle si riposi per almeno 24 ore, per evitare irritazioni indesiderate.
  3. Spalmati la crema solare mezz'ora prima dell'esposizione al sole, per far sì che sia efficace subito; applicala in seguito durante la giornata, se necessario.
  4. Aumenta il tempo di esposizione in modo graduale: inizia stando sotto il sole un'ora, per poi arrivare anche a più ore, sia mattina che pomeriggio. Fai abituare pian piano la tua pelle, coperta per mesi da vestiti pesanti.
  5. Non esporti nelle ore più calde della giornata, nemmeno se è nuvoloso, perché diventare rossa non è un bene e la bruciatura non si trasformerà magicamente in abbronzatura dorata, anzi può causare antiestetiche spellature.
  6. Girati spesso e cambia posizione, circa ogni 15/20 minuti, per permettere al sole di abbronzare ogni parte del corpo. Meglio ancora, puoi anche praticare sport o passeggiare sul bagnasciuga.
  7. Evita di stare a ore sotto il sole e poi fare una lunga nuotata, perché è vero che ti rinfrescherà, ma l'acqua farà filtrare i raggi solari e continuerai ad essere esposta anche in mare o in piscina. Calibra i tempi tenendo conto di questo.
  8. Se sei stanca e vuoi schiacciare un pisolino, vai sotto l'ombrellone, così sarai tranquilla ed eviterai colpi di calore o di scottarti in certi punti e di avere strisce bianche in altri mantenedo troppo a lungo la stessa posizione.
  9. Preferisci il sole naturale alle lampade abbronzanti, che hanno un'alta concentrazione di raggi UVA, più dannosi per la pelle perché possono causare danni alla pelle e invecchiamento precoce.
  10. Dopo la giornata in spiaggia, in giardino, o sul lettino della piscina, il doposole mantiene la pelle idratata, prolunga l’abbronzatura, la rende più uniforme e, soprattutto, contrasta la formazione di radicali liberi e l’invecchiamento fotoindotto.

In caso di scottatura, è importante spalmare subito una crema ad altissima idratazione e lenitiva. Nei casi più gravi, rivolgiti immediatamente a un medico o ad un farmacista, quando in gioco c’è la salute della pelle (e probabilmente anche il resto della vacanza), non è il caso di attendere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Le Frecce Tricolori su Novara: il decollo da Cameri della pattuglia acrobatica

  • Incidente a Mandello, perde il controllo del suv e si incastra in un canale

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • Incidente a Novara, schianto fra due auto in corso della Vittoria: ragazza incastrata tra le lamiere

  • Verbania, scoperto meccanico e carrozziere abusivo

Torna su
NovaraToday è in caricamento