Come scegliere l'autoabbronzante perfetto: i consigli e suggerimenti per una pelle perfetta

Un incarnato colorito mette buonumore, nasconde le piccole imperfezioni del viso e del corpo, tra cui la anche cellulite, e fa sembrare più toniche.Vediamo insieme alcuni consigli per una pelle al top

Purtroppo non tutte vivono dove è estate tutto l’anno, e non tutte amano il sottotono aranciato delle lampade UV.

Una buona soluzione per soddisfare le esigenze di molte senza gli effetti collaterali della continua esposizione ai raggi solari o artificiali, è costituita dalla crema autoabbronzante, un cosmetico che garantisce risultati ottimi in pochissimo tempo e con uno sforzo pari a zero.

La si utilizza infatti esattamente come una crema idratante, con alcune piccole accortezze che vedremo in seguito; dà risultati nel giro di pochissimo, e dura per qualche giorno.

In che modo l’autoabbronzante agisce sulla pelle

Il meccanismo che sta alla base del funzionamento di questo prodotto cosmetico si ispira alla biologia umana, perché le proprietà coloranti dell’autoabbronzante sono dovute all’azione di una sostanza che è già presente nel nostro organismo, e che si chiama diidrossiacetone, la cui sigla è Dha.

Questa molecola di sintesi contenuta nelle creme, una volta applicata sulla pelle reagisce con gli amminoacidi della cheratina, generando quindi un cambiamento del colore dell’epidermide.

Differentemente da quanto potremmo pensare, l’acido docosaesaenoico (DHA) è una sostanza nota da molti anni, almeno dal 1920, ma c’è voluto più di mezzo secolo prima che le sue proprietà coloranti venissero considerate per scopi cosmetici e quindi studiate ed analizzate in tal senso.

Per riassumere: la reazione avviene ad un livello estremamente superficiale dell’epidermide, tra le proteine dello strato corneo e le sostanze contenute nell’autoabbronzante, senza andare ad interessare gli strati più profondi.

In ogni caso, è bene attenersi sempre alle indicazioni riportate sulla confezione e non eccedere nei dosaggi.

Come scegliere l’autoabbronzante giusto

Innanzitutto si può scegliere tra diverse tipologie di prodotto:

  • crema
  • latte
  • spray
  • gel

Le creme e il latte autoabbronzante sono i prodotti più nutrienti e indicati se si ha la pelle secca, anche se sono più complicati da applicare e impiegano più tempo ad asciugare, mentre il gel è da preferire per le pelli più grasse. Lo spray è ideale se hai poco tempo, mentre per il viso scegli una crema autoabbronzante, meglio se progressiva: potrai così correggere il tiro mano a mano che la tua pelle assume il colorito desiderato.
Per quanto riguarda il colore da preferire, controlla sempre la quantità di Dha presente nel prodotto: se hai la pelle molto chiara, prediligi un autoabbronzante contenente il 3% (o meno), oltre il 5% invece, se sei già scura e vuoi dare più grinta all’abbronzatura. 

Come applicare sul corpo un autoabbronzante

Se ben fatta, l’applicazione dell’autoabbronzante è semplice e dà  dei risultati eccellenti.

A tal fine, innanzi tutto la pelle va preparata con uno scrub o peeling, in modo da eliminare le cellule morte e minimizzare il rischio di macchie.

E’ buona norma anche depilarsi, almeno un giorno prima dell’applicazione dell’autoabbronzante.

Infine, è sempre opportuno idratare bene le aree da trattare allo scopi di ottenere una colorazione omogenea e far durare l’effetto “bonne mine” più a lungo.

L’autoabbronzante va spalmato col palmo della mano ben disteso, praticando deo massaggi leggeri e senza tralasciare nessuna zona, pena l’effetto zebra.

E’ bene usare un poco di prodotto alla volta, per evitare depositi e accumuli, soprattutto in zone difficili da trattare come i gomiti e le ginocchia, o quella particolarmente esposte, tipo il viso.

L’effetto bronze dura dai 4 ai 7 giorni, e viene eliminato dal normale rinnovamento cellulare.

I più veloci autoabbronzanti in commercio

Come detto, la velocità con cui gli autoabbronzanti producono i loro effetti è un elemento di primaria importanza.

Ecco alcuni prodotti che sono oggi tra quelli più veloci.

1.Gocce magiche autoabbronzanti ultrarapide della Collistar è un siero autoabbronzante specificatamente dedicato alla cura del viso. Bastano solo tre gocce e la pelle assume immediatamente un colorito dorato.

Il tutto in meno di un’ora: con il suo siero questo Collistar garantisce un’abbronzatura intensa e luminosa, come dopo una giornata di spiaggia.

Fluido ma senza risultare eccessivamente liquido, si stende molto facilmente sul collo e il décolletté, senza lasciare macchie sugli abiti o un residuo cattivo odore.

2.Il latte abbronzante sublime bronze dell’Oreal Paris regala una splendida abbronzatura, dorata, luminosa e naturale in sole due ore.

Si applica come una normale crema idratante. Si assorbe rapidamente grazie alla texture non grassa e non oleosa. Il flacone con dispenser aiuta a dosare correttamente il prodotto per evitare degli eccessi di pigmentazione in alcuni punti.

Si utilizza tutti i giorni, fino al raggiungimento del colorito desiderato. Dopo di che, per il mantenimento, bastano 2 o 3 applicazioni a settimana, a seconda della base di partenza.

Ha anche un ottimo potere idratante, che permette di prolungare l’effetto dell’abbronzatura.

Si asciuga completamente in pochi minuti, non lascia macchie e odori.

3.Lo spray autoabbronzante della Collistar è un cosmetico estremamente pratico che garantisce un’abbronzatura perfetta su tutto il corpo, con poche vaporizzazioni.

Questo spray consente di distribuire il prodotto in modo omogeneo anche nelle zone più difficili da raggiungere o in quelle particolarmente ostiche, come gomiti e ginocchia.

La sua formulazione con la vitamina E, idrata e protegge l’epidermide.

Grazie alla sua speciale texture leggera si asciuga in fretta, consentendo di poter indossare abiti già dopo pochi minuti. Dona immediatamente un colorito perfetto alle gambe, che potrete mostrare anche senza calze.

Come mantenere l’effetto più a lungo?

Solitamente l’effetto dell’autoabbronzante dura dai sette ai dieci giorni, dopo di che dovrai applicare nuovamente il prodotto. Bevi molto e massaggia quotidianamente la pelle con una crema idratante.
Dopo aver applicato il prodotto autoabbronzante, attendi  24 ore prima di fare il bagno o la doccia, evitando di sfregare la pelle con una spugna.
Prima di procedere con una nuova applicazione di prodotto, ti consiglio di fare una doccia, passando un buon esfoliante per rimuovere tutti i residui dell'applicazione precedente.

I consigli in più

  • Applica il prodotto sempre dal basso verso l’alto utilizzando movimenti ampi e circolari, per un effetto super naturale.
  • Quando applichi l’autoabbronzante sul viso utilizza poco prodotto e, se usi uno spray, ricorda di applicarlo prima sul guanto, per poi procedere.
  • Attendi almeno 20 minuti ( o il tempo indicato sulla confezione) prima di rimettere i vestiti: per precauzione puoi tamponare il corpo con una velina prima di indossare gli abiti.
  • Non passare mai due volte sulla stessa zona: se non sei soddisfatta, puoi passare il prodotto una seconda volta, ma sempre dopo aver aspettato l’asciugatura della prima applicazione.
  • Gli autoabbronzanti non sono affatto un sostituto delle creme protettive: se decidi di esporti al sole, anche in presenza di prodotti autoabbronzanti, non devi mai dimenticare di applicare i filtri di protezione contro i raggi ultravioletti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Le Frecce Tricolori su Novara: il decollo da Cameri della pattuglia acrobatica

  • Incidente a Mandello, perde il controllo del suv e si incastra in un canale

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • Incidente a Novara, schianto fra due auto in corso della Vittoria: ragazza incastrata tra le lamiere

  • Verbania, scoperto meccanico e carrozziere abusivo

Torna su
NovaraToday è in caricamento