Il Tai chi chuan

Il Tai chi chuan è una disciplina dalle origini antiche, che si avvicina al mondo delle arti marziali, utile per il potenziamento del carattere, l'elasticità di tendini e muscoli e il miglioramento della postura.

Nato come sistema di autodifesa, nel corso dei secoli si è trasformato in una raffinata forma di esercizio per la salute ed il benessere psicofisico, anche se, ad oggi, esistono ancora alcune scuole che continuano ad insegnarlo e esercitarlo anche come vera e propria arte marziale.

Tai chi chuan: cos'è e a cosa serve

Tai Chi Chuan significa letteralmente “Lotta del Grande Termine”o "Suprema Arte del Combattimento".

“Tai Chi” sta per “Grande Termine” o “Suprema Unità”, mentre “Chuan” significa “lotta” e ci riporta alla mente le origini marziali di questa arte, caratterizzata dalla ricerca dell’armonia e dell’equilibrio di Yin e Yang in quel microcosmo che è l’essere umano.

La storia del Tai chi chuan è lunga 3 millenni, dal suo stile sono nati poi le più importanti derivazioni del Tai Chi oggi esistenti: Woo, Wu, Hon, Mo.

Una disciplina con una storia talmente lunga veicola senz'altro messaggi radicati nella storia dell'uomo, ma, al contempo, è intuitivo che abbia subito modifiche durante la trasmissione. Questo ha avuto ripercussioni sui rapporti tra le scuole allora e ne ha ancora oggi: l'adesione a una scuola piuttosto che a un'altra incide notevolmente su esecuzione e movenze assimilate dall'allievo e, se nella scuola non si abituano gli allievi al confronto, è facile cadere in errori di arroccamento e presunta esclusività.

Il Tai Chi Chuan è un'antica arte marziale che si basa sulla pratica di movimenti lenti e rilassati e nel tempo si è evoluta in una disciplina spirituale e viene spesso definito come una "meditazione in movimento".

Il Tai Chi nasce in seno al Taoismo rispecchiandone i principi fondamentali e la profonda visione della vita: la ricerca dell'armonia degli opposti, l'equilibrio tra le forze positive e negative (Yin e Yan ) ed il contatto con l'energia universale, il "Chi".

Tecnicamente il Tai Chi Chuan è costituito da 108 movimenti simulanti un combattimento. 
Ad un osservatore esterno il Tai Chi potrebbe sembrare una danza o un semplice esercizio fisico. Esso svela la sua essena solo a chi lo pratica.

La lenta e precisa ripetizione dei movimenti, morbidi ed armoniosi, ma pieni di forza, conduce la mente ad uno stato di concentrazione e di silenzio interiore profondo.

Lo studio sull'efficacia del Tai Chi in persone affette da artrite reumatoide ha evidenziato come la sua pratica presenti un significativo beneficio per i movimenti delle gambe e dell’anca. Neurologi e riabilitatori israeliani hanno sperimentato gli effetti del Tai Chi su persone colpite da ictus, registrando nei praticanti un netto miglioramento nel recupero delle funzioni generali e nelle relazioni sociali. 

Il maestro di Tai chi chuan introduce l'allievo alla pratica della "suprema arte del combattimento". L'insegnamento che veicola non avviene solo su un piano fisico. Il Maestro trasmette la tecnica, la forma, la respirazione, il Tui shou (Spinta con le mani), il chi kung (qi gong) e le applicazioni marziali e, al contempo, aiuta l'allievo a trasporre queste lezioni nel quotidiano, gli insegna a guardare le cose alla luce del fluire.

Esercizi di allungamento, meditazioni, lavoro sull'energia e ripetizioni delle forme sono le pratiche principali.In alcune scuole gli studenti per frequentare i corsi di tai chi chuan devono osservare la regola di indossare i costumi tradizionali cinesi dell'allenamento: giacca allacciata con gli alamari, collare mandarino, pantaoni largi che permettano libertà di movimento e scarpe che diano al piede una superficie piatta su cui riposare.

Di solito in Italia ogni scuola stampa magliette specifiche per i propri allievi, con il simbolo di riconoscimento.

La lezione varia molto a seconda dello stile, una volta riconosciuto quello più consono alla propria persona, l'aspirante maestro di tai chi chuan avrà di fronte a sé un processo lungo, che si riflette nella vastità delle tecniche e nel grado di approfondimento.

Chi può operare in Italia

Tra associazioni spotive dilettantistiche affiliate a enti sportivi o scuole internazionali di tai chi, il bacino degli insegnanti è molto ampio, su tutto il territorio italiano.

Un proverbio buddhista recita: Quando l'allievo è pronto, il Maestro compare.

Noi vi consigliamo di verificare se il M° ha davvero una pratica almeno decennale in una disciplina delicata come lo è questa arte interna. Non male se il M° possiede anche nozioni di base di fisiologia articolare ed anatomia del movimento. 

Dove praticare il Tai chi chuan a Novara

Il Centro Scuola Arti Marziali - Via Carlo Frasconi, 14, 28100 Novara NO

Zénon Yoga e Pratiche di Lunga Vita - Via XXIII Marzo 1849, 17, 28100 Novara NO

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fontaneto, schianto mortale: e' un anziano di Oleggio molto conosciuto la vittima dell'incidente

  • Novara, in manette per spaccio un "insospettabile": in casa droga e 14mila euro in contanti

  • Incidente a Novara, auto si ribalta in via Biroli: un ferito estratto dalle lamiere

  • Vaprio d'Agogna, strada provinciale chiusa: intervento degli artificieri

  • Palpeggia una bambina sulle scale del condominio: in manette 24enne di Novara

  • Visite dermatologiche gratuite all'ospedale Maggiore di Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento