Coronavirus, il Piemonte cerca personale per le case di riposo

L'Unità di crisi della Regione raccoglie nuove manifestazione di interesse per la formazione di un elenco di operatori da mettere a disposizione delle strutture residenziali per anziani

Foto di repertorio

Nell’ambito dell’emergenza sanitaria connessa alla diffusione del Covid-19, l’Unità di crisi della Regione sta raccogliendo nuove manifestazione di interesse per la formazione di un elenco di operatori da mettere a disposizione delle strutture residenziali per anziani del Piemonte.

Il personale sarà assunto direttamente dalle strutture residenziali per anziani e non dalla Regione Piemonte, né dalle aziende sanitarie regionali.

La candidatura può essere presentata da coloro che sono in possesso di uno dei seguenti requisiti: attestato di qualifica per Operatore socio sanitario; studente che sta attualmente frequentando un corso per Operatore socio sanitario; attestato di qualifica professionale di Assistente familiare; svolgimento, con regolare contratto di lavoro, per almeno 6 mesi anche non consecutivi, di mansioni di assistenza al domicilio di anziani non autosufficienti o disabili; diploma di maturità quinquennale di Tecnico dei servizi socio-sanitari; laurea triennale in Educazione professionale; titolo di Infermiera volontaria.

Il bando è pubblicato sul sito della Regione, dove sono indicate le modalità per fare domanda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Novara, le mascherine gratuite si ritirano in farmacia

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

Torna su
NovaraToday è in caricamento