Città della Salute di Novara, la Regione conferma la piena sostenibilità economica

Confermate le modalità realizzative dell'opera, secondo la formula del partenariato pubblico-privato

Il progetto del nuovo ospedale di Novara

La realizzazione della Città della Salute di Novara è pienamente sostenibile dal punto di vista finanziario, secondo quanto già riconosciuto in passato dal Nucleo di Valutazione del Ministero della Salute oltre dalla Conferenza Stato-Regioni.

Lo ha ribadito nella mattina di oggi, mercoledì 22 maggio, la Giunta regionale approvando una delibera presentata dall’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta in cui sono state integralmente confermate le modalità realizzative dell’opera, secondo la formula del partenariato pubblico-privato.

Il video di presentazione del nuovo ospedale di Novara

L’importo complessivo previsto è di 320 milioni e 290mila euro, di cui 219 milioni e 640mila euro a carico del privato, 95 milioni e 375mila euro a carico dello Stato (contributo già assegnato) e 5 milioni e 275mila euro a carico della Regione Piemonte.

Città della Salute: il progetto del nuovo ospedale

Al soggetto privato che costruirà l’opera e gestirà i servizi non sanitari (energia, manutenzione) sarà corrisposto un canone annuo. L’importo del canone, al di là della certa copertura economica prevista a carico dell’azienda ospedaliera universitaria di Novara, risulta in ogni caso garantito da parte della Regione Piemonte all’interno del proprio bilancio consolidato, secondo quanto è disposto dalle norme di legge.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista novarese di 25 anni muore in un incidente in Calabria

  • Novara, le baby gang tengono in ostaggio la zona del Carrefour di viale Giulio Cesare

  • Giovane novarese scomparso in Spagna: l'appello della famiglia

  • Incidente a Trecate, frontale prima dell'alba sulla provinciale: le auto prendono fuoco

  • Cosa fare in città: gli appuntamenti del fine settimana di Ferragosto

  • Novara, armato di coltello semina il panico a Pernate

Torna su
NovaraToday è in caricamento