Novara, l'ospedale Maggiore terzo in Piemonte per numero di nascite

Lo rivela un'indagine del portale doveecomemicuro.it. A livello regionale, Novara si posizione in terza posizione dopo Torino e Cuneo

L'ospedale Maggiore di Novara - Foto di archivio

L'ospedale Maggiore di Novara è terzo in Piemonte per volume di nascite. A rivelarlo è un'indagine sugli ospedali italiani più performanti per numero di parti realizzata dal portale di public reporting delle strutture sanitarie italiane doveecomemicuro.it. 

In Piemonte, le strutture pubbliche o private accreditate che effettuano parti sono 27. Il 37% rispetta il valore di riferimento fissato a 1000 parti mentre il 18,5% non rispetta il valore minimo di 500 parti l’anno.

"Le evidenze scientifiche dimostrano che il volume di attività può avere un impatto significativo sull’efficacia degli interventi e sull’esito dell’assistenza per madre e neonato", spiega Elena Azzolini, medico specialista in sanità pubblica e membro del comitato scientifico di doveecomemicuro.it. Perciò le autorità ministeriali hanno stabilito - con l'Accordo Stato Regioni del 2010 - la soglia minima di 1000 parti annui tra i punti fermi per valutare la bontà di una struttura.

A livello nazionale, l’ospedale Sant'Anna - Aou Città della Salute e della Scienza di Torino si riconferma al 1° posto in Italia per volume di parti. A livello regionale, a conquistare le prime posizioni sono: l’aspedale Sant'Anna di Torino, l’aspedale Santa Croce e Carle di Cuneo, l’azienda ospedaliero universitaria Maggiore della Carità di Novara, il presidio ospedaliero Cardinal Massaia di Asti e l’azienda ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino.

Le 5 strutture citate rispettano la soglia per quanto riguarda la percentuale di tagli cesarei primari, che devono mantenersi inferiori o uguali al 25%: "Il parto con taglio cesareo comporta maggiori rischi per la donna e per il bambino, motivo per cui dovrebbe essere effettuato solo in presenza di indicazioni materne o fetali specifiche", spiega ancora Elena Azzolini.

Su doveecomemicuro.it, che dal 2013 rappresenta un punto di riferimento per individuare la struttura in cui curarsi, è disponibile la classifica dei punti nascita per volume annuale di parti (fonte dei dati è il Pne 2018 di Agenas, riferito all'anno 2017). Nel nostro Paese, gli ospedali pubblici o privati accreditati che ne eseguono almeno 10 all'anno sono 445. Dei 445 ospedali pubblici o privati accreditati che in Italia effettuano almeno 10 parti all'anno, solo 172 (il 38,7% del totale) superano i 1000 parti annui: il 43% si trova al nord, il 20,3% al centro e il 36,6% al sud.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, 5.094 casi in Piemonte: il trend si stabilizza, cauto ottimismo dall'ospedale Maggiore

  • Coronavirus: in Piemonte rimandati bollo, assicurazione, revisione e scadenza dei documenti

  • Coronavirus: in Piemonte oltre 5700 casi positivi, 5 nuovi decessi a Novara

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

Torna su
NovaraToday è in caricamento