Visite ed esami: il piano dell'ospedale Maggiore per la riattivazione

L'obiettivo dell'azienda ospedaliero-universitaria è ripartire in sicurezza, sia per il personale ospedaliero che per gli utenti

L'ospedale di Novara - Foto di Andrea Marangon

Verso un ritorno della normalità anche per quanto riguarda la sanità novarese. L’azienda ospedaliero-universitaria di Novara sta infatti predisponendo il piano per la riattivazione delle visite ambulatoriali, che durante l’emergenza sanitaria legata al coronavirus sono state limitate alle classi U e B (urgenti e brevi), con l’obiettivo di ripartire in sicurezza sia per il personale ospedaliero che per gli utenti.

Coronavirus, all'ospedale di Novara prorogata la sospensione per visite ed esami non urgenti

Proprio in questi giorni sono in corso di valutazione tecnica tutte le aree già utilizzate per l’attività ambulatoriale nelle tre sedi dell’Aou (sede centrale, Galliate e viale Piazza d’Armi), al fine di stabilire le loro possibilità di utilizzo relativamente al numero massimo di persone contemporaneamente presenti nelle aree comuni. Inoltre, è all’esame della direzione dell’Aou la possibilità di istituire una nuova area dedicata alle attività ambulatoriali da realizzare mediante allestimento modulare e adeguato alle attuali esigenze: in tal modo verranno creati spazi aggiuntivi dedicati a questo tipo di attività, in modo da garantire in sicurezza le prestazioni sinora sospese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mauro Icardi e Wanda Nara comprano casa a Galliate

  • Coronavirus, dal 3 giugno niente più mascherina obbligatoria all'aperto in Piemonte

  • Le spiagge più belle del Lago D'orta

  • Tragedia a Romagnano Sesia, 22enne annegato nel Sesia

  • Coronavirus, +57 positivi in Piemonte: stabile la situazione a Novara, ma c'è un decesso

  • Tragedia a Cerano, i vigili del fuoco entrano in casa e trovano un 58enne morto

Torna su
NovaraToday è in caricamento