Novara, inaugurata la nuova sede di Atc Piemonte Nord

Il taglio del nastro venerdì mattina alla presenza del presidente della Regione Sergio Chiamparino e dell'assessore regionale alla Casa Augusto Ferrari

L'edificio che ospita la nuova sede Atc - Foto di Andrea Marangon

Taglio del nastro oggi, venerdì 25 gennaio, per la nuova sede di Atc Piemonte nord a Novara alla presenza del presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e dell’assessore regionale alla Casa Augusto Ferrari.

"Oggi è un traguardo importante - ha commentato il presidente di Atc Piemonte Nord Giuseppe Genoni - che corona un percorso di razionalizzazione iniziato con la fusione delle Atc di Novara Vco, Vercelli e Biella. Abbiamo messo sotto la lente i bilanci dell’Ente, trovando ogni possibile economia per potenziare le manutenzioni di un patrimonio immobiliare datato. Anche la nuova sede consentirà di migliorare la qualità del lavoro e la produttività, ottimizzando il coordinamento con gli uffici decentrati, offrendo agli inquilini servizi di miglior livello in spazi più confortevoli e rispettosi della privacy".

"Dalla Regione 11milioni di euro per le case popolari di Novara, tra interventi già avviati e programmati. Un investimento importante - ha spiegato l’assessore regionale alla Casa Augusto Ferrari - che sta consentendo il recupero di diversi stabili bisognosi di manutenzione straordinaria. Nel 2019 la città sarà interessata da otto cantieri importanti, entro l’anno partirà anche il recupero della zona di via San Bernardino da Siena dove la riqualificazione di molti alloggi murati consentirà di dare risposta ai cittadini in graduatoria per una casa popolare".

LA nuova sede di Atc a Novara

Il nuovo edificio di viale Verdi ospiterà i 45 dipendenti della sede Atc Piemonte Nord di Novara su una superfice di 1500 mq, disposta su due livelli. L’edificio di proprietà dell’Asl era dismesso dal 2014. E’ stato completamente riqualificato in soli quattro mesi. Gli interventi hanno previsto la demolizione delle murature interne, il rifacimento dell’impianto elettrico e di riscaldamento, la riqualificazione dei serramenti tutelati dalla Sopraintendenza, una nuova centrale termica, la nuova suddivisione degli spazi interni e l’arredo, oltre alla pulizia dell’area verde esterna molto degradata. L’intervento è costato 1 milione di euro, di questi 300mila euro saranno coperti da un contributo dell’Asl. L’edificio fino agli inizi del ‘900 era utilizzato come padiglione dell’Ospedale psichiatrico, successivamente è stato in uso alla Provincia e poi è stato adibito a sede per la scuola superiore "Bermani"; dal 2014 è inutilizzato.

Atc Piemonte nord mantiene comunque anche gli uffici territoriali (con sportello di inquilinato, ascolto dell’utenza e personale tecnico) a
Vercelli, Biella e Gravellona Toce. L’accorpamento ha consentito una razionalizzazione dei servizi (in massima parte gestiti da Novara) e degli spazi delle vecchie sedi. In prospettiva nelle vecchie sedi verranno ricavati appartamenti e spazi da affittare: in particolare a Vercelli dove il trasferimento degli uffici su un unico livello consentirà di liberare ben quattro piani per nuovi appartamenti. Un intervento simile sarà programmato anche a Biella.

La vecchia sede

L’edificio di via Boschi è stato edificato negli anni '60 per ospitare l’Istituto Autonomo Case Popolari, poi diventato Agenzia Territoriale per la Casa. Negli Anni '80 è stato ampliato con la costruzione del terzo piano, per una superficie totale di circa 1000 mq. La sede era troppo piccola per ospitare tutti i dipendenti e per assicurare all’utenza servizi adeguati. L’edificio è attualmente in vendita a 665mila euro.

Potrebbe interessarti

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • I mille usi del bicarbonato di sodio

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Come risparmiare sulle bollette in estate

  • Furti in casa: cosa fare per prevenire situazioni spiacevoli

  • Come realizzare un barbecue in muratura

Torna su
NovaraToday è in caricamento