Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Vercelli: "L'uomo che ha dato fuoco a Simona non era il suo ex ma uno stalker"

La donna è ancora in gravissime condizioni, mentre l'aggressore rimane in carcere
Torna a Vercelli: "L'uomo che ha dato fuoco a Simona non era il suo ex ma uno stalker"

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di daniele
    daniele

    Purtroppo questi individui si fronteggiano sempre con miti persone, quale l'essere femminile. Donne indifese, sole nei loro drammi, impattanti queste bestie maschili chiamati uomini innamorati.  Esseri spavaldi, arroganti; in cui la loro forza si quintuplica nell' affrontare la natura indifesa di una donna, di una moglie, di una mamma. Esseri rafforzati nel loro credo, che niente e nessuno gli fermerà. Gli va sempre bene, perchè trovano  una controparte indifesa, la cui sola forza reattiva è rivolgersi alla pubblica autorità. Questa niente puo' fare oltre i termini le vigenti  leggi o applicare le miti ordinanze giudiziarie. Purtroppo a questi individui delle vigenti norme o dell'autorità, nella figura delle Forze dell'Ordine, niente gli frega; perchè nel loro imperioso io,  sono e si sentono invincibili e incontrastabili.  A  questa invincibilità, cui niente pone timore o ostacolo, ci vorrrebe una legge autoctona, questa non scritta ma ben conosciuta e rispolverata per tali episodi.  E' una legge dal confronto diretto, come avviene in certe parti del suolo italico, questo a lattitudini tipicamente meridionali. Luoghi in cui ai primi episodi di distrurbo (quale persecuzione o stalking e altro), questi  individui si confrontano con  i  familiari diretti ( fratelli o parenti ) della protagonista disturbata, o indiretti; quali gli amici di famiglia. Tutto senza Clamori, Pubblicità o pubblica Denuncia !!!

  • al Bastardo che ha compiuto questo crimine infame auguro di trovare in carcere una buon anima che lo spelli vivo ... Bastardo devi morire!

Torna su
NovaraToday è in caricamento