Lilt: visite senologiche gratuite per oltre 200 donne in un solo weekend

E' questo il bilancio dell'Ottobre Rosa novarese. Tutti i numeri della campagna dedicata alla prevenzione del tumore alla mammella

Con oltre 250 visite senologiche gratuite tra Oleggio Castello, Novara, e Romentino si è chiuso l’Ottobre Rosa 2016 targato Lilt Novara. Le iniziative che la Lega Italiana per Lotta contro i Tumori dedica alla prevenzione del tumore alla mammella, e che la sezione provinciale novarese della Lilt ha voluto nuovamente proporre, si sono chiuse domenica 23 ottobre con un bilancio assolutamente positivo.

Sabato 22 ottobre, l’Ottobre Rosa, così come ormai tradizione, ha proposto le visite senologiche gratuite in piazza Puccini a Novara: iniziativa che è la naturale conclusione del percorso ideato da Lilt e che sottolinea l’azione più importante dell’intera campagna ossia la prevenzione. Il giorno successivo, le visite gratuite si sono spostate a Romentino per una "seconda tappa di prevenzione".

Nelle due giornate l’equipe medica ha effettuato oltre 200 visite con oltre 50 prenotazioni per visite da svolgersi in una data da stabilire, che si vanno ad aggiungere alle oltre 50 donne visitate, sabato 8 ottobre, presso la delegazione di Oleggio Castello.

"Per noi - ha spiegato la presidente della sezione provinciale Lilt di Novara Giuseppina Gambaro - la visita è un momento molto importante della campagna perché rappresenta l’azione concreta di prevenzione che ci permette di raggiungere tutta la popolazione femminile e in particolare rafforzare il messaggio alle donne oggi 'escluse' dal programma di screening del Servizio Sanitario. E’, inoltre, un momento importante per diffondere anche i principi di un corretto stile di vita che è alla base di ogni progetto di prevenzione. Il flash mob con le scuole di danza di sabato 15 ottobre, il coinvolgimento di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale sono stati strumenti per diffondere il messaggio e innalzare l’attenzione sulla sensibilizzazione mentre sabato 8 a Oleggio Castello, sabato 22 a Novara e domenica 23 a Romentino, grazie alla collaborazione con le amministrazioni e con Novara Soccorso e grazie all’impegno dei medici specialisti che hanno dato la loro disponibilità, abbiamo reso concreto il messaggio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Osservare che, ogni anno, il numero di visite cresce è per noi motivo di grande soddisfazione perché è importante che le nostre iniziative creino consapevolezza e rafforzino l’idea comune dell’importanza della prevenzione. Da parte nostra, sarebbe impossibile ringraziare tutti - ha aggiunto il segretario provinciale Davide Occhipinti - e quindi un grande grazie collettivo va a tutti i partner che hanno contributo alla Campagna 2016 e uno speciale ai volontari Lilt: medici, operatori e alle signore della Consulta Femminile che ci hanno sostenuto con straordinaria disponibilità ancora una volta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie per gli addetti alla vendita e raccomandate per chi fa la spesa

  • Coronavirus, in Piemonte prorogata l'ordinanza con più restrizioni: no attività sportiva e passeggiate

  • Coronavirus, Cirio: "Ordinanza in Piemonte prorogata fino al 14 o al 20 aprile"

  • Coronavirus, in arrivo i buoni spesa: chi ne ha diritto e come richiederli a Novara

  • Coronavirus, morto infermiere novarese di 51 anni: aveva quattro figli

  • Coronavirus, cauto ottimismo dal Maggiore di Novara: in Piemonte 9.418 i casi

Torna su
NovaraToday è in caricamento