Accendono un barbecue in casa per il pranzo della domenica, intera famiglia intossicata

In quattro sono finiti nella camera iperbarica di Fara

Volevano preparare il pranzo della domenica cucinando alla griglia, ma hanno deciso di farlo in casa.

Un'intera famiglia di quattro persone ha rischiato grosso il 2 dicembre: poco dopo l'accensione del barbacue i quattro si sono sentiti male. Sono stati tutti trasportati al pronto soccorso di Novi Ligure e da lì, una volta riscontrata un'intossicazione da monossido di carbonio, alla camera iperbarica del centro di cura I Cedri di Fara Novarese. Due uomini di 52 e 51 anni, una donna di 50 anni e un ragazzo di 18 hanno subito un trattamento di ossigeno terapia all'arrivo, che è terminato nella notte tra domenica e lunedì. Le loro condizioni sono buone, ma dovranno subire un altro trattamento. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di mario
    mario

    No, in questo caso non ha solo i capelli in testa, ma ha anche i c....... in testa !!!

  • ma puoi accendere la griglia in casa???? ma la gente cosa ha in testa???? solo i capelli???

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Novara, madre e figlio in manette: tenevano la droga in garage

  • Incidenti stradali

    Incidente in tangenziale, due auto si schiantano: una si ribalta e si incendia

  • Attualità

    Novara, svastiche e frasi razziste compaiono nel sottopassaggio

  • Attualità

    Novara, vandali distruggono le decorazioni di Natale in centro

I più letti della settimana

  • Mortale di San Pietro, Claudio Centrella esperto di evoluzioni in moto muore su uno scooter

  • Si schianta contro un rimorchio, morto motociclista di 27 anni

  • Incidente a Caltignaga, schianto al semaforo: coinvolte un'ambulanza e due auto

  • Incidente sul lavoro a Novara: operaio cade in un tombino e muore

  • Incidente sul lavoro, si sporge in un tombino per leggere un contatore e muore: così ha perso la vita Roberto Biscaldi

  • Rifiuta di andare in ospedale: trovato morto in casa il giorno dopo

Torna su
NovaraToday è in caricamento