Casalino: l'impianto crematorio servirà davvero al paese?

La proposta del Comune di creare un impianto crematorio all'interno dell'area cimiteriale ha sollevato molti dubbi da parte dell'opposizione

Nell'ultima seduta del consiglio comunale di Casalino, lo scorso 29 dicembre, il gruppo consiliare Insieme nel territorio ha risposto alla proposta dell'amministrazione di creare un impianto per la cremazione dei defunti all'interno del cimitero del paese

La minoranza ha fatto notare che la legge prevede che il bacino di utenza dovrebbe essere di circa 500 mila abitanti, sui quali si considera una media di 5 mila decessi annui, e che per risultare produttivo l'impianto dovrebbe effettuare circa 1300 cremazioni annue. Inoltre è prevista una distanza minima di 50/70 km tra un impianto e l'altro: dato che a Novara, Trecate, Valenza, Biella e Verbania sono presenti altri impianti, la costruzione di uno nuovo a Casalino non sarebbe possibile.

Secondo l'opposizione è necessario considerare anche che negli ultimi anni le cremazioni in paese sono state poche e che quindi l'impianto non risulterebbe redditizio, anzi: potrebbe portare ad un danno erariale non indifferente per le casse di un piccolo comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I consiglieri comunali di Insieme nel territorio hanno preannunciato anche che, nel caso il progetto fosse portato avanti, ricorreranno alla magistratura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, dal 3 giugno niente più mascherina obbligatoria all'aperto in Piemonte

  • Le spiagge più belle del Lago D'orta

  • Tragedia a Romagnano Sesia, 22enne annegato nel Sesia

  • Novara, c'è la data ufficiale di apertura del supermercato Aldi in corso della Vittoria

  • Elettrocardiogrammi: dal 3 giugno necessaria la prenotazione per effettuare l'esame

  • Coronavirus, +57 positivi in Piemonte: stabile la situazione a Novara, ma c'è un decesso

Torna su
NovaraToday è in caricamento