Gozzano: colpito da una pallonata al petto, è ancora in rianimazione il 13enne

Il ragazzino ha avuto un arresto cardiaco dopo il colpo. Le sue condizioni

È ancora ricoverato in rianimazione al Regina Margherita di Torino il 13enne che domenica ha avuto un arresto cardiaco dopo una pallonata sul petto. 

La pallonata e l'arresto caridaco

Il ragazzino si trovava insieme ai fratelli e agli amici al parchetto di Gozzano per un pomeriggio di calcio, quando una pallonata sbagliata lo ha colpito. Il giovane, che non stava giocando ma era uno spettatore della partitella, si è accasciato al suolo: gli altri ragazzi hanno urlato, richiamando le attenzioni di alcuni adulti presenti che hanno allertato il 118 e hanno prestato le prime cure.

La corsa in ospedale

I soccorritori dell'ambulanza sono arrivati in pochi minuti e hanno rianimato il 13enne, poi lo hanno portato all'ospedale Santissima Trinità di Borgomanero. Da qui un elicottero lo ha portato al Regina Margherita di Torino, dove è stato operato d'urgenza. 

Il ragazzo aveva già problemi cardiaci e aveva già subito due operazioni, una in Camerun, suo paese d'origine, e una a Milano alcuni anni fa. L'operazione d'urgenza a Torino sarebbe riuscita, anche se il giovane rimane in prognosi riservata in rianimazione.

Potrebbe interessarti

  • Aperitivo a Novara: 6 locali da non perdere

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Geometra scomparso a Bellinzago: l'appello della famiglia

  • Ghemme, punto da un insetto: tenta di salvarsi ma muore il giorno dopo

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento