Diabete del bambino, accordo per la ricerca con il Diabetes Research Institute di Miami

L'accordo di collaborazione è stato firmato per la ricerca sul diabete tipo 1

Un importante accordo di collaborazione è stato siglato dall'ospedale Maggiore di Novara e il prestigioso Diabetes Research Institute della Università di Medicina di Miami. 

L’accordo prevede di collaborare in un network sulla ricerca sul diabete del bambino, con scambio di dati ed elaborazione di comuni protocolli di ricerca. Infatt il professor Camillo Ricordi, direttore dell'istituto americano e ricercatore di grande prestigio, ha ritenuto di invitare Novara nel network da lui presieduto a Miami, condividendo dati, progetti e azioni da cui si possa trarre un comune vantaggio per elaborare un approccio di cura, all'esordio di diabete autoimmune, per preservare una funzione di secrezione autonoma di insulina.

Il diabete tipo 1 è una malattia cronica, in aumento progressivo, che coinvolge soprattutto bambini e adolescenti. Comporta una cura attenta, con somministrazione di insulina e continuo monitoraggio della glicemia. Oltre che la potenziale gravità all'esordio, solo una terapia attenta e continua permette un livello di vita normale, un normale inserimento in ambito scolastico e sportivo, e poi nel lavoro. E, cosa molto rilevante, il diabete è gravato da effetti a lungo termine, noti come complicanze. Per questo è interesse comune studiare un approccio terapeutico "non farmacologico" all'esordio di diabete in età pediatrica. Un protocollo di studio è stato intrapreso a Miami e un altro a Novara: tra un anno si avranno i primi risultati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta dopo un intervento alla clinica San Gaudenzio, sarà eseguita l’autopsia

  • Novara, uomo trovato morto su una panchina

  • Fontaneto D'Agogna, muore stroncato da un infarto mentre fa jogging

  • Scomparsa 17enne di Novara: appello a "Chi l'ha visto?" per Evelyn

  • San Gaudenzio e il miracolo delle rose

  • Come eliminare il calcare dal box doccia, sanitari, rubinetti e wc

Torna su
NovaraToday è in caricamento