Asilo nido Girotondo, nuove analisi per l'acqua che puzza di petrolio

Sono stati prelevati nuovi campioni e i risultati delle analisi saranno pronte a giorni. Questa mattina incontro con i genitori

Nuove analisi per l'acqua dell'asilo nido Girotondo di via Redi. 

I campioni sono stati prelevati sia dall'Asl sia dai tecnici della ditta Biogest: i risultati saranno diffusi in questi giorni. Intanto questa sera è prevista una riunione con i genitori dei bambini che frequentano il nido per chiarire la situazione.

Attualmente l'acqua presenta ancora quell'odore di idrocarburi che aveva messo in allarme il personale; per sicurezza, viene utilizzata l'acqua in sacche.

Dopo lo spurgo, la sostituzione e la pulizia del boiler e tutte le analisi tecniche del caso, l'unico passo che manca da fare per risolvere il problema è l'intera sostituzione dei tubazioni: ad oggi però in bilancio non risultano disponibili i 34.940,80 euro necessari per la posa di tubi a vista. 

Così, in attesa delle ultime analisi, il Comune fa sapere che "la situazione è in continuo monitoraggio dal personale del nido, oltre che dai tecnici comunali e nel caso ci fossero ulteriori inconvenienti imprevedibili si disporrà il rifacimento completo della rete idrica sanitaria, che potrà essere eseguito soltanto con la chiusura dell’attività”.

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente in autostrada, schianto fra tre auto: sette feriti, in coma una bambina di 5 anni

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento