Busta sospetta all'Agenzia delle Entrate: analisi negative, allarme rientrato

La polvere sospetta spedita per posta alla sede dell'Agenzia delle Entrate di Novara è stata analizzata all'Istituto Zooprofilattico di Torino

Hanno dato esito negativo le analisi fatte dall’Istituto Zooprofilattico di Torino sulla polvere sospetta spedita per posta ieri alla sede di Novara dell'Agenzia delle Entrate. Lo stesso episodio ha interessato le sedi di Equitalia e dell'Agenzia delle Entrate di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta: gli esami dei campioni arrivati da Novara e dalle città di Aosta, Biella, Cuneo, Torino, Verbania, Genova, Imperia, La Spezia e Savona hanno escluso la presenza di sostanze pericolose.

Il lavoro della Task Force contro il bioterrorismo, diretta da Alessandro Dondo, è stato condotto in un laboratorio dotato di particolari misure di sicurezza, con una pressione mai registrata prima per l'arrivo in contemporanea di numerose buste contenenti polveri sospette.

"Per individuare l’eventuale presenza di sostanze pericolose - afferma il direttore generale dello Zooprofilattico, Maria Caramelli - abbiamo utilizzato tecniche di biologia molecolare. Le analisi eseguite hanno dato esito negativo per i principali agenti di bioterrorismo indicati dalle organizzazioni internazionali (antrace, peste, brucellosi e tularemia), malattie ad alto tasso di mortalità che si diffondono rapidamente tra le persone attraverso l’inalazione i batteri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente a Oleggio: auto precipita dalla statale

  • Novara, in arrivo un supermercato: in corso della Vittoria aprirà Lidl

  • Novara, in corso della Vittoria apre un nuovo supermercato vicino a Esselunga

  • Novara, scoperto un meccanico abusivo a Sant'Agabio

  • Novara, a Sant'Agabio nascerà un nuovo polo logistico con 400 posti di lavoro

  • Treni: nuovo sciopero regionale in arrivo a novembre, viaggi a rischio in Piemonte

Torna su
NovaraToday è in caricamento