Cinque arresti per droga: smantellata rete di spaccio attiva nel novarese

Gli arresti sono stati eseguiti questa notte dai carabinieri. L'indagine era partita a fine 2016, con l'arresto di uno spacciatore e il sequestro di oltre due chili di cocaina

Immagine di repertorio

Cinque arresti e oltre due chili di cocaina sequestrata. E' questo il bilancio dell'operazione dei carabinieri "Alba Novara", che si è conclusa questa notte con l'esecuzione di cinque provvedimenti di custodia cautelare in carcere a carico di altrettanti cittadini albanesi residenti a Novara, che avevano creato una rete di spaccio di cocaina e hashish attiva nel novarese.

L'indagine era partita a fine 2016, quando i militari dell'Arma hanno fatto irruzione in un appartamento di corso Risorgimento dove hanno arrestato un 38enne, A.K. detto "Aldo", trovato in possesso di oltre due chili di cocaina, pura al 90%, e oltre 7mila euro in contanti.

L’attività è poi proseguita nel corso dei successivi mesi ed ha individuato una capillare rete di spaccio di cocaina ed hashish attiva in città e nella provincia, in grado di piazzare stupefacenti su ordinazione a tutte le ore: in circa quattro mesi di indagine si è accertata la cessione di oltre quattro chili di cocaina sul territorio novarese a svariati consumatori, molti dei quali assidui clienti.

Gli spacciatori, oltre che a Novara, erano attivi anche a Cameri, Caltignaga, Oleggio, Dormelletto, Momo, Sologno, Bellinzago, Romentino, Caltignaga E Cerano.

Gli arrestati sono accusati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, e si trovano ora presso il carcere di via Sforzesca a disposizione dei magistrati. A finire in manette, oltre a A.K. detto "Aldo": R.A., 33enne detto "Disti", J.M., 38enne detto "John", I.A., 44enne detto "Ilo", e S.N., 33enne detto "Sergio".

Maggiori particolari verranno forniti dai carabinieri questa mattina nel corso di una conferenza stampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, scuole chiuse e manifestazioni sospese a Novara: l'ordinanza del Comune

  • Coronavirus, tende da campo davanti al pronto soccorso di Novara

  • Coronavirus, tre casi probabili a Novara: famiglia in isolamento in ospedale

  • Coronavirus, in Piemonte un caso confermato: negativi gli altri 15

  • Incidente a Novara, è morto il bambino investito in corso Trieste

  • Incidente mortale in corso Trieste, il piccolo Achref travolto da una moto mentre era in bicicletta

Torna su
NovaraToday è in caricamento