Scuola, a Invorio arriva l'asilo nel bosco

Si parte a settembre, nei boschi della frazione Barquedo. Con il progetto "Vagaboschi" i bambini dai 2 ai 7 anni potranno imparare grazie al contatto con la natura

A invorio c'è un asilo nel bosco. Partirà a settembre, infatti, nei boschi della frazione Barquedo, un progetto di educazione alla natura dedicato ai bambini dai 2 ai 7 anni.

L'idea è nata dall'incontro di genitori ed educatori, che condividono il bisogno di  trovare metodi educativi alternativi. Poi sono venute la costituzione di un'associazione, ad aprile di quest'anno, e il progetto "Vagaboschi", che ha come obiettivo la creazione di una "comunità educante" in cui i bambini imparino all'aria aperta, grazie al contatto con la natura.

Nasce così l’idea di un asilo nel bosco, modello educativo nato negli anni '50 in Danimarca e poi diffuso in molti altri paesi europei. In Italia è arrivato per la prima volta a Ostia, e a settembre partirà anche in provincia di Novara.

Grazie anche all'aiuto del Comune di Invorio e la collaborazione dell'Associazione Barquedese, che mettono a disposizione una casetta di legno ai margini del bosco, da metà settembre i bambini potranno passare le loro giornate in un'aula a cielo aperto imparando in piena libertà dall'esperienza a contatto con la natura, con qualunque clima: l'importante è essere bene equipaggiati.

Le attività proposte ai bambini saranno varie e terranno conto dei loro tempi e dei bisogni propri della loro età. Le iscrizioni sono ancora aperte e sul sito dell'associazione www.vagaboschi.it si possono trovare i moduli da scaricare.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in montagna: novarese precipita e muore

  • Festa fra studenti in un locale al Ticino si trasforma in una lite

  • Incidente in montagna, è Maurizio Bruschi il novarese precipitato durante un'escursione

  • Tragedia a Novara, si sente male al funerale del marito: morta 84enne

  • Arona, sul Lago Maggiore tornano le Frecce Tricolori

  • Dopo Sanremo, Bugo: c'è chi propone la cittadinanza onoraria

Torna su
NovaraToday è in caricamento