Trecate, bambina morì annegata: assolto il gestore della piscina comunale

L'episodio risale all'agosto del 2012. Il titolare dell'impianto è stato assolto dalle accuse perchè il fatto non costituisce reato

Immagine di repertorio

E' stato assolto perchè il fatto non costituisce reato il titolare della cooperativa che gestiva la piscina comunale di Trecate nell'estate del 2012, quando una bambina di 11 anni aveva perso la vita dopo essersi tuffata in acqua.

Il tragico incidente si era verificato ad agosto. La bambina era stata soccorsa e portata all'ospedale di Alessandria, dove morì qualche giorno dopo.

Per i giudici l'allora gestore dell'impianto, Roberto Travaglino, non ha colpe per quanto accaduto. Diversa, invece, la sorte toccata al bagnino dell'impianto, Lorenzo Testa, che per il fatto è stato giudicato colpevole e condannato, con rito abbreviato, a 4 mesi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Gattico: incendio distrugge una legnaia vicino alla chiesa parrocchiale

    • Cronaca

      Meteo a Novara: torna il maltempo, 25 aprile sotto la pioggia

    • Sport

      Vicenza Novara: le probabili formazioni

    • Cronaca

      Borgo Ticino: cadono calcinacci dal ponte ferroviario, chiusa la strada

    I più letti della settimana

    • Maltempo: forti raffiche di vento, alberi abbattuti e strade chiuse a Novara

    • Arrestato ricercato internazionale per violenza sessuale: si nascondeva a Cameri

    • Fa retromarcia e investe tre donne che stavano facendo un pic-nic

    • Ruba nell'azienda in cui fa uno stage: il titolare lo scopre e lo ricatta

    • Crolla cavalcavia a Fossano, schiacciata macchina dei carabinieri

    • Litiga con la compagna e tenta il suicidio: salvato dai carabinieri

    Torna su
    NovaraToday è in caricamento