Novara, scoperta la banda della "truffa del carroattrezzi"

Quattro persone sono state denunciate per truffa dai carabinieri. Come funzionava il sistema

I truffatori chiedevano alle vittime i soldi per il soccorso stradale

Chiamavano i ristoratori dicendo di essere clienti abituali e chiedevano 47 euro per il carroattrezzi. A finire denunciate per truffa sono state quattro persone, tutte italiane: T.A., R.C., S.N. e R.V.

L'inganno era semplice: un uomo chiamava e si spacciava per un cliente abituale del ristorante prescelto, raccondo che il figlio o la figlia si trovavano a poca distanza dal locale con l'auto in panne. Al ristoratore veniva chiesta la cifra di 47 euro per pagare il carroattrezzi, che sarebbe stata restituita poi dall'uomo al telefono il giorno successivo. Il malcapitato consegnava i soldi al giovane che passava poco dopo, ma ovviamente nessuno veniva a ripagare il prestito. 

Finora gli agenti della squadra mobile di Novara hanno individuato sette truffe di questo tipo, ma non si esclude che ci possano essere stati altri casi mai denunciati. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lavori a Novara sul cavalcavia Porta Milano: otto mesi di chiusura, al via gli interventi

  • Cronaca

    Donna travolta da un treno: ritardi sulla linea Domodossola-Milano

  • Verbano Cusio Ossola

    Incidente sulla Statale del Lago Maggiore: schianto tra un'auto e un furgone

  • Verbano Cusio Ossola

    Tre incidenti in meno di 36 ore alla punta di Migiandone: altra auto ribaltata

I più letti della settimana

  • Le migliori pizzerie di Novara

  • Celebrità vicina alla chiusura? "Non abbiamo intenzione di farlo" dicono i gestori

  • Morta la prof del liceo: alunni e colleghi la salutano nel cortile della scuola

  • Si allontana e cade in un laghetto a Soriso: grave in ospedale un bambino di cinque anni

  • Stroncato da un malore mentre fa jogging: sabato il funerale di Gabriele Coppa

  • Cosa fare in città: tutti gli eventi del fine settimana del 18 e 19 maggio

Torna su
NovaraToday è in caricamento