Ludopatie, Borgomanero mette un freno alle sale slot

Il sindaco Tinivella ha firmato un'ordinanza con cui il Comune intende regolamentare gli orari di accensione delle slot machine presenti in città

Sale slot e gioco d'azzardo sotto controllo a Borgomanero. Il sindaco Anna Tinivella ha infatti firmato oggi un'ordinanza con cui il Comune intende regolamentare gli orari di accensione delle slot machine presenti in città.

L’ordinanza, nata per contrastare il fenomeno crescente delle ludopatie, prevede che le macchinette siano accese in orari prestabiliti: dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23 di tutti i giorni, festivi compresi.

La decisione del primo cittadino segue un percorso ben preciso iniziato nel luglio 2013, quando il Consiglio comunale aveva approvato una mozione in cui si richiedeva un intervento delle istituzioni contro la diffusione del gioco d’azzardo. A supporto di questa deliberazione il sindaco aveva scritto ai presidenti della Camera dei Deputati e del Senato, del Consiglio dei Ministri e della Regione Piemonte, chiedendo loro un intervento normativo volto a contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo.

Successivamente, l’assessorato alle Politiche giovanili in collaborazione con l’InformaGiovani del Comune, aveva strutturato una campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza e in particolar modo agli studenti, culminata con una serie di incontri negli istituti scolastici superiori della città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’iniziativa - ha spiegato il sindaco Tinivella - nasce in seguito alla mozione approvata in Consiglio comunale  per chiedere alla Regione e allo Stato una legge quadro sulle slot machine. Ad oggi inizia ad aumentare la coscienza dei danni che le macchinette e il gioco d’azzardo stanno producendo nella società e in tanti cittadini più o meno giovani. Rischiamo il dramma sociale; coloro che entrano in questo vortice infernale, non ce la fanno ad arrivare a fine mese con tutte le conseguenze materiali, sociali e psicologiche. Serve quindi al più presto una legge che regoli le sale slot a livello nazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Cosa fare in città: gli eventi del fine settimana del 4 e 5 luglio

Torna su
NovaraToday è in caricamento