Suicidio di Carolina, cinque indagati alla "messa alla prova"

Il Tribunale di Torino ai cinque indagati, all'epoca dei fatti minorenni, ha dato il via libera alla messa alla prova: seguiranno percorsi rieducativi e servizi sociali

Nella giornata di giovedì il Tribunale dei minori ha deciso: per i cinque indagati per il suicidio di Carolina Picchio ci sarà la messa alla prova.

La giovane 14enne si era suicidata gettandosi dal balcone dell'abitazione del padre a Sant'Agabio il 5 gennaio del 2013, dopo che era circolato tra amici e compagni di classe un video su di lei.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora gli indagati, all'epoca dei fatti tutti minori, si sono dichiarti pentiti: sconteranno un periodo di rieducazione e servizi sociali. Tra loro anche il fidanzato di Carolina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, le previsioni: quando potrebbero azzerarsi i contagi a Novara e in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte 29 nuovi decessi, 38 pazienti guariti e altri 144 “in via di guarigione”: i casi totali sono 7.228

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

  • "I malati di coronavirus potrebbero essere curati a casa, ma non ci sono i farmaci". Il racconto di un medico di base novarese

Torna su
NovaraToday è in caricamento