Dall'Italia all'India: Casa Alessia tra i banchi di scuola

Nuovi aiuti sono stati destinati all'Ostello Alessia di Ranchi (India) e a tre scuole dell'infanzia di Novara, Ghemme e Scandicci. Intanto cresce il numero di bambini iscritti all'Asilo Alessia in Burundi

Dall'India al Burundi, ma anche in Italia e nel novarese: crescono le iniziative di Casa Alessia per i bimbi in difficoltà e per tutti quelli che frequentano le scuole dell'infanzia ed elementari.

In India, l’associazione novarese ha già provveduto ad inviare altri 30mila euro per proseguire il progetto dell’Ostello Alessia di Ranchi, una struttura con scuola e posti letto che potrà ospitare fino a 60 bambini e ragazzi. Per ora gli studenti che usufruiscono della struttura sono 29. Al  temine dei lavori - entro fine 2013/inizio 2014 - l’ostello gestito dalle Sorelle della Carità di Novara potrà accogliere, offrire un pasto e dare la possibilità di studiare a un numero maggiore di studenti.

Casa Alessia ha inoltre deciso di donare ad alcuni asili, del novarese e non solo, giochi da giardino, che porteranno il nome dell’associazione. È nata infatti, grazie all’azienda toscana Tfl di Arezzo, la linea di giochi ‘Casa Alessia’.

Con un contributo di circa 20mila euro Casa Alessia regala alla scuola per l’infanzia di Scandicci - Firenze  (dove ha sede  Casa Alessia Toscana) giochi da posizionare in tre aree esterne dell’asilo comunale.

Per la scuola dell’infanzia di San Rocco a Novara che sarà intitola ad "Alessia" verranno invece stanziati 20mila euro sia per il parco giochi che per vari  interventi di ritinteggiatura ed abbellimento della struttura.

"Abbiamo ‘adottato’ questa scuola della nostra città - ha spiegato Giovanni Mairati, presidente di Casa Alessia - e vogliamo mantenere un rapporto continuativo di aiuto e supporto sia verso la struttura sia verso i circa 80 bambini che frequenteranno la scuola, donando materiale scolastico o quant’altro fosse necessario".

Altri giochi da esterno  verranno donati anche all’asilo comunale di Ghemme.

"Ci arrivano anche ottime notizie dal Burundi - ha concluso Mairati - all’asilo Alessia di Buterere sono arrivate oltre a 100 le iscrizioni di bambini, tutti bambini tolti dalla strada e che durante il giorno verranno accuditi dalle Sorelle della Carità e che grazie a questo nuovo intervento di Casa Alessia potranno crescere più sani e sereni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta dopo un intervento alla clinica San Gaudenzio, sarà eseguita l’autopsia

  • Fontaneto D'Agogna, muore stroncato da un infarto mentre fa jogging

  • I 5 migliori ristoranti sul Lago d'Orta

  • Scomparsa 17enne di Novara: appello a "Chi l'ha visto?" per Evelyn

  • Blocco del traffico a Novara, facciamo chiarezza: chi può circolare e chi no

  • Come eliminare il calcare dal box doccia, sanitari, rubinetti e wc

Torna su
NovaraToday è in caricamento