Donata alla Casa Piccolo Bartolomeo la croce dei migranti

E' stata consegnata domenica sera a Mario Metti, anima della Mamre di Borgomanero. Sarà custodita nella cappella della casa, quale segno di accoglienza che l'associazione si appresta ad offire ad alcune donne profughe

E' stata consegnata domenica sera, 3 novembre, durante il concerto in memoria di Cecco Fornara, a Mario Metti, anima dell'associazione Mamre di Borgomanero, la "Croce dei migranti".

Realizzata con pezzi di legno dei barconi sbarcati a Lampedusa, sarà custodita nella cappella della casa "Piccolo Bartolomeo", "quale segno dell'accoglienza - ha commentato Metti - che ci apprestiamo ad offrire ad alcune donne profughe".

L'appuntamento è stato ospitato dalla chiesa parrocchiale di San Bartolomeo di Borgomanero, ed è stato promosso dall'associazione "Dignità e lavoro". E' stata fatta memoria di Fornara, a 25 anni dalla scomparsa, e del naufragio di Lampedusa avvenuto un mese fa. E' stata eseguita la "Messa di Requiem di Mozart"; protagonisti i "Cantores mundi" di Borgosesia e "UnCoroPerMilano". A dirigerli il maestro Franco Caccia.

Fornara è stato consigliere comunale, e si è distinto per il suo impegno nel mondo del volontariato spaziando, per fare qualche esempio, dall'Oftal alla Caritas.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, uomo trovato morto su una panchina

  • Morta dopo un intervento alla clinica San Gaudenzio, sarà eseguita l’autopsia

  • Fontaneto D'Agogna, muore stroncato da un infarto mentre fa jogging

  • Scomparsa 17enne di Novara: appello a "Chi l'ha visto?" per Evelyn

  • San Gaudenzio e il miracolo delle rose

  • Come eliminare il calcare dal box doccia, sanitari, rubinetti e wc

Torna su
NovaraToday è in caricamento