Novara, ex Campo Tav: oltre 100 i commensali alla cena etnica

La cena della solidarietà organizzata dall'associazione Sermais per la serata di ieri, domenica 3 marzo, ha riscontrato una numerosa e attiva partecipazione da parte della cittadinanza

Un'immagine della serata

Successo per la cena della solidarietà organizzata da SerMais all'ex Campo Tav. Oltre un centinaio i partecipanti.

"Una presenza silenziosa e rispettosa, ma sempre più incisiva", così Domenico Rossi, presidente di SerMais ha commentato la presenza dell’associazione all’interno del Campo Emmaus, ex campo Tav. Una presenza ormai stabile da un anno a questa parte, da quando ovvero si posero le basi per un progetto di animazione rivolto ai molti minori presenti e per l’ideazione di una parte del terzo Festival delle Nuove
Resistenze (CatARTica) proprio all’interno della struttura di accoglienza.

Non solo animazione, ma adozione del luogo e, più in generale, della riflessione attorno al tema del nuovo "abitare". Questa la missione che ha interessato alcuni dei settori operativi di SerMais; basti pensare all’attenzione rivolta al tema durante gli ultimi appuntamenti della Scuola di Politica "Imparare Democrazia", in particolare durante l’appuntamento di novembre con l’assessore Augusto Ferrari e don Dino Campiotti, responsabile del campo Emmaus.

La cena organizzata per la serata di ieri, che ha riscontrato una numerosa e attiva partecipazione di oltre 120 commensali, tra i quali lo stesso assessore Ferrari e alcuni consiglieri comunali, ha avuto un triplice obiettivo: da una parte far fronte ai costi e all’esigenza di nuovo materiale ludico e didattico per i minori, da settimana scorsa sprovvisti anche del container adibito ad asilo; secondariamente per valorizzare le pluralità culturali, costruendo così un menù variegato composto da pietanze provenienti da diverse tradizioni culinarie e sintetizzandole insieme in una cornice conviviale e accogliente; infine, naturalmente, per condividere il lavoro fatto sin qui, assieme a cittadini, agli amici dell’associazione Mani Operose e i soci Coop della sezione di Novara, assieme ai quali la cena è stata organizzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro fra auto e motocicletta: morto un centauro novarese

  • Stresa, si masturba davanti ai passanti: 26enne denunciato dai carabinieri

  • Verbania, pestano selvaggiamente due commercianti che li hanno rimproverati: arrestati tre giovani

  • Auto si ribalta sui binari ad un passaggio a livello nel novarese: sfiorato l'incidente ferroviario

  • Coronavirus, arriva il 12 luglio a Novara il laboratorio mobile per i test sierologici

  • Scontro tra un camion e un treno merci sui binari della Domodossola-Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento