Cerano, allarme truffe: "Attenzione ai finti incaricati del Comune"

Segnalati potenziali truffatori

L'allarme truffe arriva direttamente dal Comune di Cerano, dove nei giorni scorsi sono stati visti delle persone che giravano porta a porta, dicendo di essere incaricati comunali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si stanno verificando diverse situazioni di potenziali truffe - scrive il Comune sulla sua pagina ufficiale - perpetrate da presunti venditori porta a porta. Quella che ci viene segnalata in questi giorni riguarda la vendita di rilevatori di fumo, dove gli incaricati comunicano di essere mandati direttamente dal Comune, per rassicurare il cittadino. Invitiamo a non aprire la porta nel caso in cui non riteniate di essere interessati ma soprattutto, dietro insistenza degli operatori, di chiamare la Polizia Locale al numero 3483019194 (numero per le emergenze) per verificare se gli incaricati sono autorizzati ad operare sul territorio. Ricordiamo che tutte le società che lavorano con le vendite porta a porta devono informare preventivamente i comuni e i dipendenti devono indicare chiaramente, con un tesserino, la propria identità e l'azienda per la quale lavorano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

  • Incidente mortale a Omegna: giovane perde la vita nello schianto tra un'auto e una moto

  • Batterio pericoloso: ritirato lotto di salmone prodotto a Borgolavezzaro

Torna su
NovaraToday è in caricamento