Omicidio di Ghemme, uccise la compagna a coltellate: condannato a 30 anni

L'uomo ha ucciso la compagna e poi ha atteso i carabinieri sporco di sangue. Per lui il pm aveva chiesto l'ergastolo

É stato condannato a 30 anni di carcere Eugen Fanel Cimpeanu, lo stalliere 34enne che nella notte del 7 ottobre 2016 ha ucciso la sua compagna, Olga Shugai, con una coltellata. 

La coppia viveva all'interno del maneggio di Ghemme Equi 2000, dove Cimpeanu era assunto. L'uomo ha raccontato ai carabinieri che, al culmine di una discussione, ha afferrato un coltello da cucina e ha dato una violenta coltellata alla gola alla compagna, tanto forte da quasi decapitarla. Poi lo stalliere ha chiamato il 112 e ha atteso l'arrivo dei militari nel cortile del maneggio, in ginocchio, ancora sporco di sangue. 

Per lui il pm Ciro Caramore aveva chiesto l'ergastolo per omicidio volontario aggravato dai maltrattamenti. Maltrattamenti di cui, secondo la difesa, non ci sarebbero prove. Cimpeanu è stato condannato a 30 anni dal gup di Novara Silvana Pucci con una riduzione di un terzo per il rito abbreviato; la difesa ha già annunciato il ricorso in appello. 

Potrebbe interessarti

  • Aperitivo a Novara: 6 locali da non perdere

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • L'Ordine dei medici contro la "fuga" all'estero dei giovani dottori

  • Novara, il "libro parlato" arriva anche nel reparto di Oncologia del Maggiore

I più letti della settimana

  • Novara, boato in centro: scoppia un frigorifero in una gelateria

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Ghemme, punto da un insetto: tenta di salvarsi ma muore il giorno dopo

  • Scontro tra due auto sulla Provinciale, una non si ferma e l'altra si schianta contro il guard rail

  • Cosa fare in città: tutti gli eventi del fine settimana del 13 e 14 luglio

  • Incidente stradale a Romagnano: auto contro moto, sei feriti

Torna su
NovaraToday è in caricamento