Controlli antiterrorismo, fermato un cittadino palestinese: era "a rischio radicalizzazione"

L'uomo, fermato dalla polizia a Novara, era sotto il controllo della Digos di più Questure

Foto di archivio

Fermato dalla polizia perchè sospettato di essere un possibile terrorista, sarà espulso. E' successo nei giorni scorsi a Novara, durante alcuni controlli antiterrorismo messi in atto dalla Questura in città.

Protagonista della vicenda, un cittadino palestinese senza fissa dimora. L'uomo è stato fermato dalle Volanti insieme ad un'altra persona. Dai successivi accertamenti, è emerso che aveva diversi precedenti penali sul territorio italiano per reati comuni e che era sotto il controllo della Digos di diverse Questure perchè segnalato come "possibile obiettivo di radicalizzazione islamica". Non solo, l'uomo era anche già stato espulso.

Per questi motivi, il questore di Novara ha disposto l'accompagnamento presso il Cie di Torino (il Centro di identificazione ed espulsione), per gli ulteriori accertamenti ed il successivo accompagnamento alla frontiera.

Potrebbe interessarti

  • 5mila trapianti di rene eseguiti in Piemonte: l'ultimo a Novara

  • Come smettere di fumare in dieci passi

  • I 3 migliori spioncini digitali per porte blindate

  • Il potassio: dove trovarlo e i benefici

I più letti della settimana

  • Novara, le baby gang tengono in ostaggio la zona del Carrefour di viale Giulio Cesare

  • Giovane novarese scomparso in Spagna: l'appello della famiglia

  • Incidente a Trecate, frontale prima dell'alba sulla provinciale: le auto prendono fuoco

  • Castelletto Ticino, rimane schiacciato da una pianta che stava tagliando: morto sul colpo

  • Arriva "Antonino Chef Academy”: strada chiusa due mesi per lo show di Cannavacciuolo

  • Ritrovato il giovane novarese scomparso in Spagna: sta bene

Torna su
NovaraToday è in caricamento