Controlli antiterrorismo, fermato un cittadino palestinese: era "a rischio radicalizzazione"

L'uomo, fermato dalla polizia a Novara, era sotto il controllo della Digos di più Questure

Foto di archivio

Fermato dalla polizia perchè sospettato di essere un possibile terrorista, sarà espulso. E' successo nei giorni scorsi a Novara, durante alcuni controlli antiterrorismo messi in atto dalla Questura in città.

Protagonista della vicenda, un cittadino palestinese senza fissa dimora. L'uomo è stato fermato dalle Volanti insieme ad un'altra persona. Dai successivi accertamenti, è emerso che aveva diversi precedenti penali sul territorio italiano per reati comuni e che era sotto il controllo della Digos di diverse Questure perchè segnalato come "possibile obiettivo di radicalizzazione islamica". Non solo, l'uomo era anche già stato espulso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questi motivi, il questore di Novara ha disposto l'accompagnamento presso il Cie di Torino (il Centro di identificazione ed espulsione), per gli ulteriori accertamenti ed il successivo accompagnamento alla frontiera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Novara, le mascherine gratuite si ritirano in farmacia

  • Novara, c'è la data ufficiale di apertura del supermercato Aldi in corso della Vittoria

Torna su
NovaraToday è in caricamento