Rimborsopoli, condannati Cota e Giordano per le "mutande verdi"

I novaresi sono stati condannati in secondo grado

Un anno e sette mesi per Cota, un anno e sei mesi per Giordano. Sono queste le principali condanne del secondo grado del processo sulla "Rimborsopoli" piemontese.

Dopo l'assoluzione in primo grado, ora l'ex presidente della regione Roberto Cota è stato condannato a più di un anno e mezzo di reclusione per circa 11mila euro di rimborsi non giustificati, tra cui figuravano diverse voci particolari, come le mutande verde Lega o un tagliaerba. Anche l'ex sindaco e assessore regionale Massimo Giordano ha avuto una condanna simile, un anno e sei mesi, come pure il consigliere novarese di Forza Italia Girolamo La Rocca. 

Il processo sulla "Rimborsopoli" piemontese ha portato alla sbarra con Cota e Giordano altre 23 persone, che sono state tutte condannate. I legali hanno già annunciato il ricorso in Cassazione. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Le Frecce Tricolori su Novara: il decollo da Cameri della pattuglia acrobatica

  • Incidente a Mandello, perde il controllo del suv e si incastra in un canale

  • Novara, rapina al punto Snai di via San Francesco: due feriti

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • Incidente a Novara, schianto fra due auto in corso della Vittoria: ragazza incastrata tra le lamiere

Torna su
NovaraToday è in caricamento