In pensione, lavorerà gratis un anno per la Provincia. E arrivano le telecamere Rai

Giuseppe Gambaro, in pensione da ottobre, lavorerà ancora un anno per l'Ente senza percepire compensi

Spesso si sente dire che i dipendenti pubblici lavorano poco e guadagnano tanto. Questo non è certamente il caso di Giuseppe Gambaro.

Gambaro è dirigente della Provincia di Novara dal 1988. Laureato in ingegneria civile, ha lavorato 33 anni in Provincia, per un totale di 41 anni di servizio, sommando la ricongiunzione e il riscatto. Ora, a 62 anni, potrebbe benissimo godersi la pensione: invece ha deciso che lavorerà gratis per un altro anno.

É stata l'amministrazione provinciale a proporre a Gambaro di restare: in questo modo sarà possibile assicurare continuità nella direzione degli uffici.

Il caso ha attirato l'attenzione anche delle telecamere di Rai Due, che ieri sono entrate a Palazzo Natta per intervistare il dirigente, ormai ufficialmente in pensione da un mese, e per parlare con il presidente della Provincia Matteo Besozzi.

La puntata de "La vita in diretta" andrà in onda questo pomeriggio alle 14.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Novara, bonus bici confermato: come fare richiesta per ottenere fino a 500 euro per biciclette e mezzi elettrici

  • Coronavirus, chiuso il reparto Covid dell'ospedale di Novara

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie nei centri commerciali (anche all'aperto) e bar chiusi entro l'una

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento