La Dirty Dixie Jazz Band ha aperto il concerto di Ligabue

Il sestetto ha suonato davanti a quasi 100 mila persone prima del concerto di Luciano Ligabue a Reggio Emilia. Una grande soddisfazione dopo 10 anni di esperienza e sperimentazione

Il jazz d'inizio '900 suonato con strumenti acustici senza amplificazione, ritmi irresistibili e intrattenimento itinerante: questa è la Dirty Dixie Jazz Band.

Una realtà nata sul territorio una decina d'anni fa che col tempo si è rinnovata allargando sempre di più il suo raggio d'azione. L'ultima grandiosa esperienza è stata quella di suonare, come unica band invitata, al Campovolo di Reggio Emilia prima del concerto di Luciano Ligabue.

Abbiamo incontrato il borgomanerese Lorenzo Poletti, trombone e vocals, il leader del gruppo, che ci ha raccontato di questa fantastica opportunità e molto altro ancora.

Come siete arrivati a suonare a Campovolo e com'è andata? Il gancio è arrivato da un'altra attività. Noi suoniamo anche a matrimoni, ne facciam molti perchè la nostra musica si presta, così lo scorso anno siamo stati contattati dalla cantante dei Dirotta su Cuba. Suo marito si occupa di logistica per i concerti di vari artisti. Siamo dunque stati segnalati e abbiamo così avuto la possibilità di suonare 6 nostri pezzi il giorno prima del concerto e il giorno stesso prima dell'entrata in scena di Ligabue, che però noi non abbiamo conosciuto. Abbiamo fatto quello che facciamo sempre, ma è stato impressionante perchè in scala mille volte più grande, suonare in mezzo alla pista di un aeroporto è un po' diverso dal solito, ti senti piccolo. C'era una bella atmosfera e poi vedere la gente che arriva per un cantante, ma gli proponi qualcosa di diverso e gli piace.

Avete già inciso un cd con vostri brani? Non ancora, il progetto c'è da un sacco di tempo, ma le nostre stagioni si susseguono senza tregua: castagnate, feste dell'uva, mercatini, carnevale e così si rimanda sempre, ma lo faremo.

I prossimi appuntamenti già in calendario? Il 18 ottobre suoneremo a "The big food festival" ad Alzano Lombardo (Bg) e dal 6 all'8 dicembre ai mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore.

Oltre a Lorenzo, questi sono i Dirty Dixie, rigorosamente in ordine di "anzianità": Matteo Erigoni di Brolo percussioni, Massimiliano Montagna di Romagnano Sesia sousaphone e tuba, Daniele Radaelli di Boca banjo, Giancarlo Ellena di Omegna soprano sax e clarinet e infine la new entry Mauro Guenza di Masera trumpet.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Mercatone Uno: protestano 200 lavoratori che rischiano il lavoro fra Novarese e Vco

  • Incidenti stradali

    Incidente a Novara, schianto alla rotonda del Cim tra auto e camion

  • Sport

    Partenza in salita per la Igor Volley in semifinale: la prima vittoria è di Scandicci

  • Cronaca

    Assalto al Monopolio di Novara: sfondano l'ingresso con un tir e rubano migliaia di euro di sigarette

I più letti della settimana

  • Gozzano, 13enne colpito da una pallonata al petto va in arresto cardiaco: è gravissimo

  • Tragedia a Caltignaga, uccide la moglie e poi tenta il suicidio

  • Maxi sequestro a Novara: 500 kg di droga scaricata da un tir in un garage in città

  • Medico di Borgomanero brevetta gli occhiali che individuano i tumori al cavo orale

  • "Ti abbiamo ripreso mentre eri su un sito porno, dacci dei soldi o diffondiamo il video"

  • Novara, sequestrato un camion con oltre 500 kg di droga pronta per essere scaricata

Torna su
NovaraToday è in caricamento