Pedofilia, sacerdote novarese condannato per violenza sessuale su minori

Don Marco Rasia, per anni coadiutore nelle parrocchie di Omegna e Castelletto Ticino, è stato condannato in via definitiva a 3 anni e 10 mesi di reclusione

Rasia ha lavorato per 12 anni a Castelletto Ticino

Per don Marco Rasia, ex coadiutore nelle parrocchie di Omegna e Castelletto, è arrivata la condanna definitiva: sconterà 3 anni e 10 mesi di carcere per abusi sessuali, anche su minori.

A stabilirlo è stata la Cassazione: in primo grado il sacerdote, oggi 47enne, era stato condannato a 6 anni , mentre era stato assolto per alcuni capi d'imputazione. La Corte d'Appello aveva poi ridotto la pena a 4 anni, che in ultimo grado sono diventati 3 anni e 10 mesi perchè uno degli episodi è andato in prescrizione. 

Don Rasia era stato arrestato il 13 aprile del 2013 dalla Squadra Mobile di Novara per abusi sessuali su minori commessi mentre prestava servizio nella parrocchia di Castelletto Ticino. Ordinato sacerdote nel 1997, il prete aveva lavorato a Castelletto Ticino sino al 2009 e poi era stato coadiutore dell’oratorio di Omegna fino a pochi giorni prima dell'arresto. A inchiodarlo le intercettazioni telefoniche e le testimonianza di alcuni ragazzi.

Potrebbe interessarti

  • Quando e perchè cambiare le lenzuola

  • Novara, nuovi trattamenti endoscopici mini-invasivi per l'obesità al Maggiore

  • 5 rimedi naturali per allontanare le formiche da casa

  • La ciliegia: il frutto benefico per salute e bellezza

I più letti della settimana

  • Bogogno, schianto fra auto e moto: gravissimo il centauro

  • Novara, rissa in pieno centro fra un gruppo di ragazzi

  • Cannobio, si trancia un dito mentre sta lavorando al supermercato

  • Druogno, incidente mortale: vittima un pensionato investito da un'auto

  • Novara, entra in un negozio del centro ed esce senza pagare: bloccato dalla titolare

  • Verbania, 46enne ferito al collo per strada: è gravissimo

Torna su
NovaraToday è in caricamento