homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Evade Iva per oltre 400mila euro, nei guai imprenditore vercellese

Nel mirino delle Fiamme Gialle novaresi, un'azienda con sede legae a Milano ma operativa nell'hinterland di Novara. L'uomo, 57 anni, è stato denunciato per omesso versamento di Iva

Guai con le Fiamme Gialle novaresi per un imprenditore vercellese che ha evaso Iva per oltre 400mila euro.

Gli uomini della Guardia di Finanza di Novara, infatti, hanno da poco concluso un'attività ispettiva nei confronti di un'azienda operante nel commercio all'ingrosso di metalli ferrosi semilavorati, con sede legale a Milano, ma operante nell'hinterland del capoluogo novarese e attualmente in liquidazione.

L'attenzione delle Fiamme Gialle si è focalizzata, in particolare, su due aspetti gestionali della società. Il primo riguardava l'avvenuto inserimento, nella dichiarazione annuale dei redditi presentata per l'anno 2011, di 900mila euro di elementi negativi di reddito per perdite su crediti, pur in carenza di elementi certi e precisi. Tale ammontare è stato pertanto ritenuto indeducibile e, conseguentemente, segnalato al competente Ufficio finanziario per il recupero a tassazione.

Il secondo aspetto ha, invece, interessato l'omesso versamento dell'Iva, per lo stesso anno, per oltre 420mila euro. L'imprenditore, 57enne residente in provincia di Vercelli, ha poi effettivamente provveduto ad operare il versamento di Iva, ma solo dopo l’avvio dell’attività ispettiva, in contrasto quindi con la vigente normativa tributaria.

Poiché, inoltre, l’ammontare dell’Iva non versata ha superato l’importo "soglia" di 50mila euro, nonché in relazione al fatto che l’omissione si è protratta ben oltre il termine per il versamento dell’acconto relativo al periodo d’imposta successivo, l’imprenditore è stato segnalato all’autorità giudiziaria meneghina per il reato di pmesso versamento di Iva.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Incidente sul lavoro nei cantieri della A4, morto un operaio

    • Cronaca

      Mamma 25enne novarese scomparsa da un mese

    • Cronaca

      Unioni civili, Canelli rifiuta di celebrarle. NovarArcobaleno: "Siamo indignati"

    • Cronaca

      Ospedale Maggiore e Università insieme in un importante studio sulla Sla ereditaria

    I più letti della settimana

    • Aggressione all'Angolo delle Ore: arrestata coppia che bivacca in centro

    • Soccorritore della Croce Rossa muore durante il servizio

    • Maltempo, allerta meteo per la provincia di Novara

    • Sant'Agabio, forte botto e fumo da un'azienda

    • Vicolungo, controllate due donne con il burqua: erano turiste dal Qatar

    • Incidente in viale Curtatone, gravissimo un ciclista

    Torna su
    NovaraToday è in caricamento