Si sente male in casa, i soccorritori scoprono una fuga di monossido: salvata intera famiglia

Quattro persone sono state portate in camera iperbarica

Repertorio

Si è sentita male in casa e i suoi famigliari hanno allertato i soccorsi, che hanno così scoperto che la casa era satura di monossido di carbonio.

É successo nella notte tra martedì 14 e mercoledì 15 gennaio a Borgomanero, dove una 29enne ha avuto un malore ed è svenuta. Il personale dell'ambulanza arrivato sul posto ha così scoperto, grazie ai rilevatori portatili di monossido, che la casa era satura del gas tossico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ragazza e l'intera famiglia, un uomo di 59 anni, una donna di 56 e un ragazzo di 31 anni, che lamentavano solo un lieva mal di testa, sono stati portati al pronto soccorso di Borgomanero, da dove sono stati trasferiti alla casa di cura Habilita I Cedri di Fara Novarese per una terapia in camera iperbarica. Le loro condizioni non sono gravi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Tragedia a Romagnano Sesia, 22enne annegato nel Sesia

  • Le spiagge più belle del Lago D'orta

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

  • Novara, le mascherine gratuite si ritirano in farmacia

Torna su
NovaraToday è in caricamento