Festival Scrittori&giovani: l'edizione 2015 è dedicata a Vassalli

Anche quest'anno gli scrittori incontrano i giovani dentro e fuori le loro scuole, ma sempre con un'apertura degli eventi al pubblico adulto. Si parte il 26 ottobre. Tema dell'edizione 2015: il gusto, quello della lettura

E' dedicata a Sebastiano Vassalli, scomparso quest'estate, l'edizione 2015 del Festival Scrittori&giovani. Un'edizione 2015 che, nell'anno di Expo Milano, ha come tema quello del gusto, il gusto delle parole e del piacere della lettura.

Anche quest'anno gli scrittori incontrano i giovani dentro e fuori le loro scuole, ma sempre con un’apertura degli eventi al pubblico adulto. Gli istituti possono adottare uno scrittore e leggere i suoi libri grazie a una distribuzione anticipata di copie gratuite, che è il tratto originale e distintivo del festival. L’obiettivo è, infatti, sempre quello di diffondere il piacere e l’interesse della lettura

Novità di quesa edizione, inoltre, è il maggior coinvolgimento degli insegnanti, che diventano protagonisti presentando gli incontri con gli autori.

La manifestazione prende il via lunedì 26 ottobre, per concludersi sabato 31. Tanti gli eventi in programma, che coinvolgono come sempre sia la città di Novara che alcuni comuni della provincia, tra cui Romentino, Borgomanero, Arona e Gozzano.

La settima edizione del festival si apre con uno spettacolo teatrale di Lucilla Giagnoni a ingresso gratuito dedicato a Vassalli e propone Larsson, Mastrocola, Cavina, Goemans, Siti e Ziarati, tra gli scrittori invitati, di cui diversi hanno attualmente libri nella classifica dei più venduti, dal premio Campiello Balzano alla Caboni e Romagnoli tra narrativa e saggistica. Evento conclusivo del festival è il bookcrossing in programma per il pomeriggio di sabato 31 ottobre a Novara.

Il Festival Scrittori&giovani è promosso dal Centro Novarese di Studi Letterari con la segreteria operativa di Interlinea, con il contributo di: Regione Piemonte, assessorato alla Cultura; Fondazione Crt; Comune di Novara-biblioteca civica Negroni e la collaborazione da quest’anno anche della nuova sede di Novara del Circolo dei Lettori; oltre ad altri enti e istituzioni novaresi, dalla Fondazione Faraggiana all’Istituto Storico della Resistenza oltre all’Ufficio scolastico provinciale, Università del Piemonte Orientale, Fondazione della Comunità del Novarese Onlus, Atl di Novara, Centro Europeo di Formazione, Libreria Lazzarelli, La Talpa e Feltrinelli di Arona, senza dimenticare la Provincia di Novara.

Scrittori&giovani avvicina alla lettura i giovani, e non solo, anche con nuove esperienze. Il festival infatti diventa un progetto culturale a 360 gradi per accostarsi in modo attivo al mondo della scrittura, della cultura e dei libri. In particolare le proposte di quest’anno riguardano un laboratorio di redazione giornalistica per studenti, con la realizzazione di una newsletter finale del festival su carta e in formato digitale con news sul sito del festival, un concorso per i tre migliori articoli dedicati a un incontro o un libro del festival e infine un laboratorio editoriale di avvicinamento al mondo e alle professioni del libro per i giovani. I progetti verranno avviati sulla base delle disponibilità e delle richieste.

IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, le previsioni: quando potrebbero azzerarsi i contagi a Novara e in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte 29 nuovi decessi, 38 pazienti guariti e altri 144 “in via di guarigione”: i casi totali sono 7.228

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

  • "I malati di coronavirus potrebbero essere curati a casa, ma non ci sono i farmaci". Il racconto di un medico di base novarese

Torna su
NovaraToday è in caricamento