Oropa, si finge prete e celebra messa nel santuario: a processo ex carabiniere

La vicenda risale a 4 anni fa. Ora l'uomo è accusato di sostituzione di persona

Il noto santuario di Oropa, nel biellese

"Buongiorno, sono don Diego e vorrei celebrare messa nella Basilica Antica". Devono essere state più o meno queste le parole con cui il 23 luglio del 2013 un biellese di 44 anni si è presentato al rettore del santuario di Oropa.

L'uomo ha detto di essere un cappellano militare in servizio nel battaglione dei carabinieri di Moncalieri e di tener molto a celebrare una messa all'interno del notissimo santuario. Durante la funzione religiosa però il rettore, don Michele Berchi, si è insospettito e ha deciso di chiamare i carabinieri per chiarire l'identità dell'uomo. Ne è venuto fuori che "don Diego" era un carabiniere sospeso dal servizio e soprattutto non era mai stato ordinato sacerdote.

Ieri, giovedì 6 luglio, si è aperto il processo al finto prete: è accusato di sostituzione di persona. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Lo stadio di Novara set cinematografico per un giorno: si cercano comparse

  • Novara, rapina al punto Snai di via San Francesco: due feriti

  • Tragedia a Castelletto: muore investito dal camion della nettezza urbana

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • E' un rifugiato politico l'uomo che vagava a piedi con un coltello sulla A4: arrestato dopo 24 ore di ricerche

Torna su
NovaraToday è in caricamento