Novara, arrivano le fioriere anti-terrorismo in centro

Le prime sono state posizionate stamattina dagli operai del Comune a protezione delle aree pedonali

Le nuove fioriere anti-terrorismo in piazza Puccini

Il sindaco Canelli lo aveva detto: niente barriere di cemento, ma fioriere.

Così nella mattinata di oggi, mercoledì 30 agosto, sono arrivati i primi vasi anti-terrorismo in piazza Puccini. Le fioriere, rotonde e notevolmente pesanti, serviranno a garantire la sicurezza della zone pedonali del centro, per evitare che si ripetano attentati terribili come quello della Rambla a Barcellona o della Promenade des Anglais a Nizza, dove camion hanno falciato decine di persone per strada. Sempre in mattinata si è inoltre proceduto con la posa dei cosiddetti "panettoni" per ottenere un analogo risultato in via San Gaudenzio
all’intersezione con via Negroni, via Avogadro, via Santo Stefano, via Greppi e via Gaudenzio Ferrari. La decisione di posizionare delle barriere è stata presa durante una riunione tecnica convocata dal prefetto di Novara lunedì 28 agosto con le forze dell'ordine e l'amministrazione cittadina. 

"Un'attenzione particolare alla zona pedonale del centro storico di Novara - ha commentato Canelli - ci è stata espressamente richiesta lunedì scorso dal Prefetto in sede di comitato tecnico. Abbiamo condiviso l'opportunità di dare seguito alle disposizioni ministeriali pur nella consapevolezza che non esistono allo stato attuali situazioni allarmistiche per la nostra città. Abbiamo voluto cogliere, nello stesso tempo, l'occasione per rimettere mano e fare ordine rispetto agli accessi del centro storico e nella Ztl che da tanti anni ormai non sono più stati sostanzialmente controllati a causa del mancato funzionamento dei cosiddetti pilomat".

"La richiesta di aumentare la sicurezza - ha aggiunto il primo cittadino - ci trova d’accordo. Detto ciò, abbiamo voluto attuare immediatamente le misure concordate utilizzando manufatti di arredo urbano e non impattanti dal punto di vista visivo. E' per questo che, in concerto con il Comando della nostra polizia locale nelle persone del vicecomandante Roberto Ceffa e del funzionario Maurizio Sarra, abbiamo preso le dovute misure per regolamentare le vie d’accesso al centro città. Eventuali misure ulteriori che dovessero essere necessarie in occasione di particolari manifestazioni, così abbiamo già fatto durante tutta l'estate, verranno decise di volta in volta".

"L’obiettivo - ha concluso Canelli - è quello di garantire il controllo degli accessi consentiti nella zona a traffico limitato monitorata dalle telecamere del sistema di videosorveglianza. Chi può entrare in Ztl lo potrà fare dai varchi videosorvegliati, chi dovrà uscire dalla Ztl
lo potrà fare non soltanto da piazza Gramsci e piazza Cavour ma anche da corso Cavallotti e corso Italia. Al momento sono inoltre in corso valutazioni per verificare eventuali criticità o disservizi per cittadini residenti e mezzi di consegna merce, valutazioni da fare con il servizio mobilità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Polo logistico di Trecate: aperte cinque nuove posizioni lavoratorive

  • Novara, in arrivo un supermercato: in corso della Vittoria aprirà Lidl

  • Incidente a San Nazzaro, schianto fra due auto: tre feriti, uno grave

  • Cadono massi sulla strada, statale 34 chiusa tra Verbania e Fondotoce

  • Novara, scoperto un meccanico abusivo a Sant'Agabio

  • Incidente a Novara, donna travolta in corso Milano da un furgone

Torna su
NovaraToday è in caricamento