Rave party a Cerano, le immagini in esclusiva dello sgombero

Domenica mattina, all'alba, decine di uomini delle forze dell'ordine sono intervenuti per fermare la festa non autorizzata nelle campagne di Cerano

Oltre 1000 giovani provenienti da tutto il nord Italia: questi sono i numeri del rave party che ha invaso le campagne ceranesi.

L'evento è stato organizzato tramite internet, con messaggi privati e quindi difficilmente rintracciabili. Fondamentali per le forze dell'ordine sono state le segnalazione dei residenti delle cascine circostanti via Mulino Vecchio, dove si trova lo stabilimento industriale abbandonato.

Rave party (3)-4

Il rave era stato preparato nei minimi dettagli: gruppi elettrogeni, luci, fari e un impianto audio da far invidia alle grandi discoteche. 

Rave party (4)-3

Il Questore Gaetano Todaro ha disposto, alle prime luci dell'alba di domenica, il maxi intervento: decine di uomini di questura, polizia stradale, carabinieri, guardia di finanza e polizia locale sono stati coinvolti. Il bilancio è di 15 denunce per gli organizzatori per manifestazione non autorizzata, vendita di prodotti alimentari non autorizzata e invasione abusiva di terreni privati. 

Rave party (2)-3

I giovani che hanno dato il via alla festa provenivano da diverse province del nord: Pavia, Milano, Trento, Bergamo, Como e Torino. Oltre 200 i partecipanti controllati: sono state trovate anche piccole quantità di droga. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borgomanero, chiuso dal Questore il bar Capolinea: "Abituale ritrovo di persone pericolose"

  • Fontaneto, schianto fra due auto: è morto l'uomo portato in gravi condizioni a Borgomanero

  • Fontaneto, schianto mortale: e' un anziano di Oleggio molto conosciuto la vittima dell'incidente

  • Fontaneto, schianto fra auto: un uomo in pericolo di vita e una altro gravissimo in rianimazione

  • Incidente a Novara, pedone investito da un'auto in corso Risorgimento

  • Cosa fare in città: gli appuntamenti del fine settimana del 14 e 15 settembre

Torna su
NovaraToday è in caricamento