Sorpresi di nuovo a rubare all'interno dell'isola ecologica: arrestati

E' successo a Novara. A finire in manette per tentato furto aggravato in concorso, due uomini

I due sono stati arrestati dai carabinieri di Novara

Colti sul fatto mentre rubano all'isola ecologica di via Sforzesca, finiscono in manette per tentato furto aggravato in concorso.

E' successo nella serata di lunedì 26 novembre, a Novara. Protagonisti della vicenda, due uomini, di 38 e 44 anni, di origine marocchina residenti in città. I due sono stati arresti dai carabinieri del Nucleo radiomobile di Novara, intervenuti sul posto dopo una chiamata al 112.

I due uomini sono stati sorpresi dai militari dell'Arma mentre stavano portando via materiale vario dall’interno dell’isola ecologica, dove si erano introdotti furtivamente. Parte della refurtiva, costituita da schermi per computer e componenti hi-fi, era stata già caricata su un mezzo di proprietà di uno dei due, mentre altro materiale era stato accatastato dietro una siepe in attesa di essere prelevato.

I due uomini erano già stati recentemente denunciati dai carabinieri per essersi resi autori di un episodio simile, commesso sempre presso l’area ecologica di via Sforzesca. Entrambi sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida che ha avuto luogo nella mattinata di oggi, mercoledì 28 novembre. Il giudice ha disposto per i due l’obbligo di firma in caserma, in attesa della celebrazione
dell’udienza con giudizio abbreviato.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Daniele
    Daniele

    Semplice, perchè è il comune stesso che rivende il RAE  alle ditte qualificate, in accordo con i contratti stipulati. Tutto legale niente di sottobanco.  Il vero contrasto sta nelle tasse sui rifiuti che non si abbassano, questo in contraposizione il virtuosismo dei cittadini nel conferire alle isole ecologiche i propri rifiuti elettronici e altro, anzi, tenderanno ad aumentarle. A parere i due extracomunitari non sono dei ladri e non effettuavano nessun furto, a parte la violazione di un'area vietata all'accesso in quelle ore.  Anzi per un certo qual modo sono degli operatori ecologici, che operavano fuori orario. Tempo fa, era in auge una nota pubblicità automobilistica che suonava : Porte aperte alla Re...... !!!         Io direi ( siamo in molti a pensarlo): Porte aperte in quel dell'ASSA che il rifiuto non fa massa !!!

  • La mia domanda è perché non dare la possibilità alle persone di poter prelevare (anche dietro compenso) materiali RAEE dall'isola ecologica? Vengono conferiti ogni anno molti vecchi pc e altri elettrodomestici che se opportunamente riconfigurati e riassemblati possono tornare a nuova vita e essere rivenduti nei mercatini dell'usato. Instaurando un circolo virtuoso

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Novara, tragedia a Sant'Agabio: bambino di 2 anni muore in casa

  • Cronaca

    Beve un bicchiere di troppo e si mette alla guida del bus: maxi multa per un 47enne

  • Verbano Cusio Ossola

    Camion perde il rimorchio sulla rampa della superstrada: traffico bloccato

  • Cronaca

    Furti in appartamento, la polizia trova tre ladri

I più letti della settimana

  • Ha un infarto in auto, i carabinieri lo rianimano e gli salvano la vita

  • Novara, cavalcavia Porta Milano chiuso improvvisamente per problemi strutturali

  • Novara, tragedia a Sant'Agabio: bambino di 2 anni muore in casa

  • Celebrità vicina alla chiusura? "Non abbiamo intenzione di farlo" dicono i gestori

  • Morta la prof del liceo: alunni e colleghi la salutano nel cortile della scuola

  • Si allontana e cade in un laghetto a Soriso: grave in ospedale un bambino di cinque anni

Torna su
NovaraToday è in caricamento