Per quattro anni ha incassato la pensione della madre morta: "Avevo debiti"

Alla sbarra un rappresentante di Borgomanero, accusato di truffa. L'uomo ha detto di essersi trovato in condizioni economiche difficili e non ha comunicato l'errore

Un banale errore nella trasmissione del codice fiscale tra comune e Inps: è in questo modo che un 65enne di Borgomanero ha continuato ad incassare la pensione della madre morta.

Nel 2007 la donna era deceduta per cause naturali, ma uno sbaglio nel passaggio dei dati tra un ufficio e l'altro ha fatto sì che il figlio continuasse a riceve la pensione.

Inizialmente l'uomo pensava si trattasse di un conguaglio: dopo tre mesi però ha capito che quei 1.200 euro sul conto erano proprio la pensione della madre e non l'ha comunicato all'Inps.

In tribunale il 65enne si è dichiarato pentito e ha spiegato che all'epoca si trovava in gravi condizioni economiche e che per questo aveva tenuto i soldi.

Il pm ha chiesto per lui un anno, con la condizionale, e 1000 euro di multa. Il difensore invece l'assoluzione dal reato di truffa. 

Potrebbe interessarti

  • Aperitivo a Novara: 6 locali da non perdere

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Geometra scomparso a Bellinzago: l'appello della famiglia

  • Ghemme, punto da un insetto: tenta di salvarsi ma muore il giorno dopo

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento