Incidente sul lavoro a Omegna: a uccidere l'operaio un infarto

A darne notizia è la Piemont Security, la ditta per cui lavorava Pasquale Santoro e che si occupava della pulizia dei locali. Dopo gli accertamenti il corpo dell'uomo è stato trasportato all'obitorio di Verbania

Ieri sera, martedì 12 giugno, Pasquale Santoro ha perso la vita mentre faceva il suo lavoro, presso lo stabilimento della Lagostina a Omegna.

Dalle indagini e gli esami sul corpo dell'uomo, 45 anni e residente a Verbania, sono emersi nuovi particolari. L'operaio sarebbe infatti morto per un infarto.

A darne notizia è la Piemont Security, ditta per cui Santoro lavorava e che si occupa della pulizia dei locali dello stabilimento.

"Santoro - si legge in una nota diffusa dall'azienda - aveva cominciato da poco a pulire con un aspirapolvere un macchinario spento e fermo e all'improvviso si è accasciato. Il collega che era con lui ha dato l'allarme e ha tentato di prestare i primi soccorsi, ma il decesso era stato immediato ed era stato provocato da un infarto al miocardio, come rilevato nel pomeriggio con accertamenti medico-legali".

Dopo i controlli da parte dei carabinieri, dello Spresal e del medico legale, il corpo dell'uomo è stato trasportato all'obitorio di Verbania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Bellinzago: 40enne schiacciato da un albero

  • Borgolavezzaro, 49enne trovato morto in casa: ipotesi suicidio

  • Bellinzago, trovata morta in casa da oltre dieci giorni: 20 cani senza cibo e cure

  • Incidente a Novara, schianto alla rotonda del Cim: auto finisce contro un palo

  • Novara, intossicata dal monossido di carbonio in casa: salvata grazie al rilevatore portatile dei soccorritori

  • Vco, aereo ultraleggero precipita a Pieve Vergonte: gravemente ferite due persone a bordo

Torna su
NovaraToday è in caricamento